monete digitali

Libra, Zuckerberg dribbla gli obblighi di trasparenza

Si chiama Libra Association ed è l'associazione senza scopo di lucro iscritta dal padrone di Facebook a Ginevra. Nessun obbligo di pubblicità per i conti del progetto monetario che spaventa tutti, da Trump a Visco

Le nuove professioni che nasceranno con la Libra e le altre criptovalute

Mark Zuckerberg procede con passo spedito verso l'attivazione della moneta digitale di Facebook. L'ultimo è stato l'iscrizione di un'organizzazione no-profit a Ginevra, la Libra Association. Una scelta su cui stamattina Il Sole 24 Ore ha aperto la sua sezione Finanza & Mercati, dato che in questo modo il padrone di Facebook ha sfilato (per il momento) il suo piano monetario dalle regole svizzere per le società. 

Non avendo scopo di lucro, Libra Association non ha l'obbligo di iscriversi al registro del commercio e i suoi doveri di trasparenza si fermano alla pubblicazione dello scopo associativo e dei nomi dei membri del comitato. Nessun bilancio e nessun'altra informazione. 

Poco importa la levata di scudi di politica, finanza e economia mondiali di questi giorni. Ieri il governatore di Banca d'Italia, Ignazio Visco, qualche giorno fa il presidente il presidente Usa, Donald Trump: la platea degli scettici nei confronti di Libra si sta estendendo sempre di più. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo