Quantcast

vigilanza

Ivass segnala 16 nuovi siti assicurativi con polizze irregolari

L'istituto di vigilanza sulle assicurazioni ha scoperto che le polizze ricevute dai clienti dai portali segnalati, sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. I fatti sono stati segnalati all'autorità giudiziaria

Ivass segnala 16 nuovi siti assicurativi con polizze irregolari

L'Ivass rende nota una nuova lista di siti web la cui distribuzione di polizze assicurative è irregolare. Le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. I fatti sono stati segnalati all'autorità giudiziaria.

Ivass ricorda che i pagamenti dei premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari e che sono irregolari. Stessa cosa per i pagamenti effettuati a favore di persone o società non iscritte negli elenchi sopra indicati

siti indicati dall'autorità di vigilanza sono: http://assipunto.com; www.eurotemporanea.com; www.assicurala.net; https://italianassicura.it; www.assicuratemi.com; www.maxsimabrokers.com; www.assicuratisubito.com; www.polettiassicurazioni.com; www.assicurazioniaprilia.com; www.realiassicurazioni.com; www.assicurazioniregina.it; www.superpolizza.org; www.bonoinsurance.com; www.targaprova.net; www.boroinsurance.com; www.verdiassicurazioni.com.

L'Ivass raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono (anche via WhatsApp), soprattutto se di durata temporanea.

In particolare, l'autorità consiglia ai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenchi specifici per la r. c. auto, italiane ed estere); il Registro unico degli intermediari assicurativi (Rui) e l'Elenco degli intermediari dell'Unione Europea; l'elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate e Siti internet non conformi alla disciplina sull'intermediazione.

L'Ivass sottolinea, in particolare, che i pagamenti dei premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari e che sono irregolari anche i pagamenti effettuati a favore di persone o società non iscritte negli elenchi sopra indicati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo