conti 2019

Raccolta da 314 milioni per Banca Generali

L'istituto dell'ad Gian Maria Mossa ha chiuso il mese di luglio con una buona performance. LUX IM1, ha confermato una maggiore crescita con oltre 262 milioni di raccolta netta

Gian Maria Mossa, ad e direttore generale di Banca Generali

Gian Maria Mossa, ad e direttore generale di Banca Generali

Luglio si è concluso per Banca Generali con una raccolta netta pari a 314 milioni di euro, portando il dato cumulato da inizio anno a 3,15 miliardi da inizio anno. Il mese si è distinto per la netta accelerazione della domanda di soluzioni gestite e più in generale per il grande successo di tutte le più recenti iniziative lanciate dalla Banca. 


I nuovi certificati e le nuove cartolarizzazioni, a luglio, hanno reso rispettivamente 42 e 55 milioni

La sicav, LUX IM1, ha confermato i forti tassi di crescita dei mesi precedenti con oltre 262 milioni di raccolta netta che porta il totale da inizio anno a 1,3 miliardi.

Le soluzioni assicurative si sono confermate molto richieste sia nella formula di RAMO I (87 milioni nel mese, 862 milioni da inizio anno), sia nel contenitore assicurativo BG Stile Libero (46 milioni nel mese, 222 milioni da inizio anno).

Nell’ambito dei prodotti di risparmio amministrato, le nuove emissioni di certificates (42 milioni, 247 milioni da inizio anno) e le nuove cartolarizzazioni (55 milioni, 381 milioni da inizio anno) sono risultate in costante sviluppo con grande riscontro positivo da parte della clientela. Infine la consulenza evoluta (Advisory) ha raggiunto i 4,3 miliardi di euro di controvalore con un progresso di 300 milioni nel mese e di 2 miliardi da inizio anno.

“Un risultato molto solido per quantità e qualità del mix di raccolta. L’attenzione alle nostre esclusive soluzioni gestite e alla consulenza evoluta riflette la crescente domanda di personalizzazione e professionalità nei servizi patrimoniali", commenta l’amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa

leggi anche | Banca Generali, nel primo semestre 2019 le masse gestite crescono di 5,5 miliardi

"La diversificazione della gamma d’offerta ci sta avvicinando non solo a nuova clientela, ma anche a quel profilo di famiglie dai bisogni più complessi che apprezzano la nostra versatilità e l’approccio focalizzato alla protezione dal rischio. Ci aspettiamo che questo trend positivo prosegua anche nei prossimi mesi”, conclude l'ad. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo