Quantcast

il caso

Blitz della magistratura in una controllata di Deutsche Börse in Germania

Si parla già del più grande scandalo fiscale tedesco. Un gruppo di banche e grandi azionisti avrebbero raccolto diversi miliardi di euro provenienti dalle tesorerie europee ottenendo rimborsi non dovuti sul pagamento della tassa sui dividendi

Blitz della magistratura in una controllata di Deutsche Börse in Germania

La procura di Colonia è a caccia di una mega frode fiscale nella sede di Clearstream Banking AG a Eschborn, vicino a Francoforte, controllata della Deutsche Börse. L'operazione, partita lo scorso martedì mattina è stata resa nota dai quotidiani tedeschi Handelsblatt e Süddeutsche Zeitung, e rilanciata in Italia ieri da il Fatto Quotidiano.

Si parla già del più grande scandalo fiscale tedesco, il cum-ex, ossia il nome di un'operazione fiscale attraverso cui banche e grandi azionisti avrebbero raccolto diversi miliardi di euro provenienti dalle tesorerie europee, con importanti rimborsi non dovuti sul pagamento della tassa sui dividendi. La truffa sarebbe avvenuta con transazioni effettuate a cavallo del pagamento delle cedole, riporta Il Fatto. In Germania il danno totale causato dalle transizioni cum-ex è stimato in oltre dieci miliardi di euro.

Sulle operazioni di oggi non è stato reso noto alcun dettaglio. “Le ricerche sono condotte nel contesto di indagini contro clienti e dipendenti“, ha detto un portavoce della procura. Non è escluso che venga perquisita anche la sede principale, in Lussemburgo, ha aggiunto Handelsblatt. In una precedente inchiesta, ancora in corso, un dipendente di Clearstream è stato accusato di aver avuto un ruolo nelle transazioni “cum-ex”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo