asset management

Gestione diversificata e Esg, il mix dell'ultimo fondo di Amundi

Il prodotto annuncia rendimenti sostenibili con un profilo di rischio conservativo da realizzare attraverso una gestione multi-asset. La gestione fa leva sull’esperienza del fondo UCITS registrato in Austria

Gestione diversificata e Esg, il mix dell'ultimo fondo di Amundi

Amundi lancia il fondo Amundi Funds Multi-Asset Sustainable Future, che combina una gestione diversificata con un approccio ESG.

Il fondo è gestito da portfolio manager di grande esperienza del team Balanced Strategies guidato da Joerg Moshuber, lead portfolio manager e Enrico Bovalini, head of balanced strategies

L'asse manager ha ideato questo comparto per rispondere a due questioni particolarmente rilevanti per gli investitori in questo momento: il valore attribuito ai criteri ESG negli investimenti e la necessità di disporre di portafogli conservativi a fronte di un contesto di mercato incerto.

Amundi Funds Multi-Asset Sustainable Future intende conseguire rendimenti sostenibili con un profilo di rischio conservativo da realizzare attraverso una gestione multi-asset.

L'universo di investimento consente di costruire un portafoglio diversificato attraverso un'ampia gamma di asset a reddito fisso, principalmente obbligazioni societarie investment grade e titoli di stato denominati in euro, e azioni globali (fino al 40% del portafoglio).

Amundi Funds Multi-Asset Sustainable Future mira a conseguire un apprezzamento del capitale in un periodo di investimento raccomandato di 4 anni. L'approccio di investimento olistico e responsabile combina i fattori ESG con l'analisi fondamentale per selezionare solo quelle società e quegli emittenti che riteniamo possano generare rendimenti nel lungo periodo.

Facendo leva sull'esperienza dei  gestori, macroeconomisti, strategist e analisti, è stato elaborato un approccio fondamentale basato sui fattori macroeconomici per la definizione dell'asset allocation, per aree geografiche e per asset class.

L'universo di investimento viene successivamente perfezionato per escludere gli emittenti controversi, in base a determinati criteri predefiniti.

Il fondo è gestito da portfolio manager di grande esperienza del team Balanced Strategies guidato da Joerg Moshuber, lead portfolio manager e Enrico Bovalini (in foto), head of balanced strategies. La ricerca prodotta dal team ESG Analysis di Amundi, che attribuisce rating ad oltre 5.500 emittenti, è parte integrante del processo di selezione. Il processo di gestione del fondo, che combina investimenti tradizionali e ESG, fa leva sull’esperienza maturata nella gestione di un fondo UCITS registrato in Austria, di tipo etico bilanciato, che vanta un lungo track record.

leggi anche | Amundi, utile netto in crescita del 5,6%

L'UCITS domiciliato in Austria è stato lanciato nel novembre 1986 ed il team di gestione è il medesimo da 7 anni a questa parte. "La nostra filosofia di investimento continua ad evolvere ed è largamente indirizzata dai nostri investitori", spiega Moshuber. "Crediamo profondamente nelle società e negli emittenti selezionati per il portafoglio da una prospettiva di investimento fondamentale eda un punto di vista ESG".

L’SRRI rappresenta il profilo di rischio e rendimento illustrato nel documento delle informazioni chiave per gli Investitori (KIID). Questo indicatore rappresenta la volatilità storica annuale del fondo su un periodo di 4 anni.

Il livello di rischio del presente comparto riflette il rischio della sua allocazione, esposta principalmente al mercato obbligazionario. I dati storici, così come quelli utilizzati per calcolare l’indicatore sintetico, non costituiscono un’indicazione affidabile del profilo di rischio futuro del Fondo. La categoria di rischio associataal Fondo non è garantita e può cambiare nel tempo. L’appartenenza alla categoria di rischio più bassa nongarantisce l’assenza di rischi.

Il capitale investito inizialmente non è garantito. Il comparto prevede ulteriori rischi significativi quali: rischio di credito, rischio di controparte, rischio operativo, rischio di liquidità e rischio di cambio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo