ingressi

Un nuovo membro nel team di private banker di Banca Finnat

Con una laurea in Scienze Bancarie, Finanziarie ed Assicurative presso l'Università Cattolica Katia Ciaccio ha iniziato la sua carriera nel 2010 in Bnp Securities Service

Joe Wiggins alla guida delle strategie multi-asset di Aberdeen Si

Katia Ciaccio, 33 anni, entra nel team milanese di private banking di Banca Finnat, uno dei maggiori operatori di Piazza Affari, specializzato nella prestazione di servizidi investimento rivolti al private banking e alla clientela istituzionale e corporate.

Con una laurea in Scienze Bancarie, Finanziarie ed Assicurative presso l'Università Cattolica, inizia la sua carriera nel 2010 in Bnp Securities Service dove acquisisce una solida esperienza nei back office degli strumenti finanziari che completa entrando in BIM nel 2014 come assistant e junior relationship manager.

Ciaccio andrà a rafforzare e consolidare il team di private banking e wealth management - coordinato da Daniele Piccolo, direttore private banking Nord Italia di Banca Finnat - assistendo ogni esigenza del singolo investitore e della propria famiglia.

''Il passaggio generazionale non riguarda solo i clienti", afferma Arturo Nattino, amministratore delegato dell'istituto di credito. "È fondamentale preparare i private bankers del futuro cercando talenti che conoscano in modo trasversale l'attività di investimento e che possiedano anche quelle doti di energia, capacità relazionali e continua tensione all'apprendimento che sono richieste nella nostra attività di wealth management''.

Con l'ingresso di Katia Ciaccio, sale a 48 il numero di private bunker di Banca Finnat. Banca Finnat ha superato i 5 miliardi di Euro nel private banking e punta a crescere in modo significativo al nord Italia, dove ha recentemente fatto un importante investimento trasferendo la propria sede milanese nei nuovi locali di Palazzo Gallarati Scotti, in via Manzoni 30.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo