asset management

Sella sgr presenta i risultati 2018 del fondo Investimenti Sostenibili

La società pubblica un report, realizzato in collaborazione con Mainstreet Partners, il primo del suo genere in Italia, che illustra i risultati ambientali e sociali raggiunti

Un ad specializzato in gestione patrimoni per Sella Sgr

Alessandro Marchesini, ad di Sella Sgr

Sella Sgr presenta il Report di Impatto 2018 sui risultati ottenuti dal fondo Investimenti Sostenibili creato nel 1999 e diventato nel 2015 il primo fondo ad impatto in Italia. Investimenti Sostenibili investe in imprese, organizzazioni e fondi che hanno l’obiettivo di generare un impatto ambientale e/o sociale positivo e misurabile, affiancato a un rendimento finanziario.

Il report, realizzato in collaborazione con Mainstreet Partners, è il bilancio annuale, il primo del suo genere in Italia, che illustra i risultati ambientali e sociali raggiunti grazie agli investimenti effettuati dal fondo nel corso dell’anno. 

I risultati relativi al 2018 hanno evidenziato numeri importanti che testimoniano come investire inmaniera responsabile non sia solo possibile ma anche misurabile.

I risultati del fondo vanno a coprire 13 dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile sanciti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: oltre 14.000 pazienti hanno avuto accesso a cure mediche; 42.000 MegaWattora di energia rinnovabile prodotti; 300 tonnellate di rifiuti non prodotti; 700.000 litri d’acqua risparmiati grazie alla gestione efficiente delle risorse idriche. 

Il fondo Investimenti Sostenibili di Sella Sgr è allineato anche agli obiettivi dell’Action Plan sulla finanza sostenibile definito dalla Commissione Europea.

Nel 2018 le scelte di allocazione del fondo si sono concentrate su tematiche ambientali quali energie rinnovabili, efficienza energetica, gestione delle risorse ed edilizia ecostenibile, che hanno rappresentato il 72,3% del portafoglio complessivo. Il fondo Investimenti Sostenibili interviene su otto temi legati alla crescita sostenibile delle economie sviluppate ed emergenti.

“Il nostro report è prima di tutto una forma di responsabilità e trasparenza nei confronti degli investitori che credono nella filosofia del fondo di generare un impatto ambientale o sociale positivo. Siamo convinti che la natura globale dei mercati finanziari possa offrire l’opportunità di contribuire al cambiamento ad ogni Paese”, ha commentato Alessandro Marchesin, ceo della società e vicepresidente del comitato fondi chiusi e immobiliari di Assogestioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo