formazione finanziaria

Alla Bocconi un corso su long-term e absolute return

La cattedra istituita nell'Ateneo meneghino nasce dalla collaborazione con Algebris Investments ed è affidata a Stefano Caselli, professore ordinario presso il Dipartimento di Finanza

Gli investimenti long-term e absolute return salgono in cattedra

Con la collaborazione di Algebris Investments, società indipendente di gestione del risparmio globale fondata dall’alumnus Bocconi Davide Serra, nasce nell'ateneo meneghino l’Algebris Chair in Long-term Investment and Absolute Return, una cattedra intitolata, di durata quinquennale, affidata a Stefano Caselli (in foto) professore ordinario presso il Dipartimento di Finanza.

La prima edizione è prevista all’inizio del 2020 e sarà riservata a un gruppo selezionato di studenti dei bienni di laurea magistrale della Bocconi. I responsabili della cattedra rimarranno in contatto con i partecipanti anche dopo il loro ingresso nel mondo del lavoro

Gli investimenti long-term e absolute return registrano una progressione esplosiva. Costituivano il 5% del portafoglio degli investitori istituzionali 20 anni fa, hanno raggiunto il 15% oggi e, secondo molti osservatori, sono destinati ad arrivare al 25% entro i prossimi cinque anni.

Si tratta di investimenti che mirano a produrre risultati nel lungo termine e tendenzialmente poco correlati all’andamento dei mercati.

In moltissimi casi questa strategia di investimento coinvolge asset class illiquide, come private equity e venture capital, non performing loans, real estate e infrastrutture.

La cattedra nasce con una doppia anima. Da una parte, la fitta agenda di ricerca sui temi dell’investimento di lungo termine e del ritorno assoluto, dall’altra una marcata attenzione alla formazione specialistica di giovani ad alto potenziale, attraverso un Training camp a cadenza annuale, nel corso del quale potranno confrontarsi con i migliori professionisti del settore. "Si tratterà di una full-immersion dalla metodologia interattiva, capace di caratterizzare con forza il cv di uno studente", commenta Caselli. 

La prima edizione è prevista all’inizio del 2020 e sarà riservata a un gruppo selezionato di studenti dei bienni di laurea magistrale della Bocconi. I responsabili della cattedra rimarranno in contatto con i partecipanti anche dopo il loro ingresso nel mondo del lavoro al fine di creare una comunità di alumni e di monitorare il loro impatto sull’industria della gestione del risparmio.

leggi anche | A scuola di finanza islamica con l'Università Insubria di Como

"La ricchezza globale ammonta a 6 volte il Pil del pianeta, continua il docente, "e un terzo di essa è liquida. Nel mondo dei rendimenti bassi o negativi e dell’alto rischio, la diversificazione è il nuovo mantra e i principi del long-term investment e absolute return promettono di creare un sistema finanziario più collegato all’economia reale e capace di avere un più forte impatto positivo sulla società". 

"La partnership con Algebris è significativa anche perché deriva dall’iniziativa di un alumnus e perché evidenzia una dimensione sociale che dovrebbe farsi sempre più strada nel mondo della finanza», ha detto il rettore della Bocconi, Gianmario Verona.

"Dopo il programma di Scholarship lanciato nel 2017, questa nuova iniziativa in collaborazione con l’Università Bocconi conferma il nostro impegno nel promuovere il merito e supportare le nuove generazioni che rappresentano il futuro del Paese", aggiunge Serra. "Il nostro obiettivo è quello di facilitare l’accesso alle nuove frontiere della gestione degli investimenti per i migliori talenti, anche con un’esperienza diretta attraverso un innovativo training camp".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo