Quantcast

banche & conti

Bper, Vandelli promette dividendi più alti e critica i tassi negativi

Nel giorno dell'annuncio di Mustier di un ricarico progressivo dei costi derivanti dai tassi negativi sui conti di una fetta di clientela, arriva l'endorsement di Bper Banca

Bper, Vandelli promette dividendi più alti e critica i tassi negativi

Alessandro Vandelli, amministratore delegato di Bper Banca

Miglioramento della politica dei dividendi con incrementi progressivi negli anni, apertura di una filiale completamente dedicata alle imprese a Parma e problema dei tassi per il sistema bancario. Sono i temi affrontati dall'amministratore delegato di Bper, Alessandro Vandelli e dal vice direttore, Pierpio Cerfoglio.

Vogliamo una politica di progressivo incremento dei dividendi (Alessandro Vandelli, ad Bper)

"La nostra intenzione", ha detto l'Ad a margine della convention annuale di Apb (Associazione pianificazione e gestione banche), ospitata dal Forum Monzani organizzata dall'istituto a Modena, "è quella di dare un senso alla politica dei dividendi non con degli up & down che portano a avere un anno dividendi interessanti e magari vederli azzerati l'anno successivo; vogliamo una politica di progressivo incremento. Lo scorso anno abbiamo dato un primo segnale e cercheremo di confermare anche quest'anno".

"Quello che oggi è un grande tema per il sistema bancario", ha poi sottolineato Vandelli, "è il livello dei tassi. Pensate che in alcune situazioni depositando fondi in Bce noi dovremmo pagare lo 0,50%. La gestione degli aggregati finanziari con questi livelli contenuti di tassi è molto complicato".

Sul tema l'ad di Unicredit, Jean Pierre Mustier, oggi campeggia sulle pagine dei giornali in qualità di presidente dell'Ebf (l'Abi delle banche europee) annunciando un progressivo ricarico del costo proveniente dai tassi negativi, sui conti al disopra dei 100mila euro

leggi anche | Intesa Sanpaolo, Gros-Pietro: "Interessi negativi sui conti non è incentivo a investire"

"Le banche italiane sono quelle che applicano le condizioni più contenute sia alle famiglie chealle imprese: fare margine in questa situazione non è facile", ha concluso l'ad di Bper. "Riceviamo liquidità che potremmo pagare zero, ma se la depositiamo in Bce paghiamo lo 0,50%".

leggi anche | Genta: "Sul tavolo di Ubi non solo Banco Bpm, sotto esame anche Bper"

leggi anche | Bariatti (Abi): "Transizione digitale, banche rivedano i propri modelli operativi"

Tra qualche giorno Bper inaugurerà una nuova filiale a Parma completamente dedicata solo alle imprese, una novità per la banca a livello nazionale. "Non siamo il primo caso in Italia", ha spiegato il vice direttore Cerfoglio. "Già altri istituti hanno iniziato un percorso simile. La verità è che bisogna provare e testare strade nuove per vedere se la strada intrapresa è quella giusta. Sarà una filiale che aumenta la segmentazione con servizi dedicati solo alle imprese, vedremo si aiuterà allo sviluppo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo