banche & credito

Agosto, leggero aumento per i prestiti al settore privato

Calano invece dello 0,1% i prestiti alle famiglie. Un altro abbassamento riguarda i tessi sui mutui passati all'1,26% rispetto al 1,37 di luglio. I dati di Banca d'Italia

Agosto, leggero aumento per i prestiti al settore privato

In agosto i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti dello 0,6 per cento sui dodici mesi (0,7 in luglio). Lo rileva la Banca d'Italia nel bollettino "Banche e moneta: serie nazionali".

L'istituto, si legge su Adnkronos, segnala inoltre che i prestiti alle famiglie hanno lievemente decelerato, al 2,4 per cento dal 2,5 del mese precedente, mentre quelli alle società non finanziarie sono diminuiti dello 0,7 per cento (-0,5 nel mese precedente).

Calano anche i tassi d'interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie (i mutui) che passano all'1,26 per cento di agosto rispetto all'1,37% di luglio; quelli sui nuovi prestiti di importo fino a 1 milione di euro sono stati pari all'1,90 per cento, mentre quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati allo 0,77 per cento.

I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,37per cento.

Agosto è anche stato anche il mese che ha segnato un ulteriore calo delle sofferenze delle banche italiane che passano al 23,6 per cento sui dodici mesi (-23,4% in luglio), per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione. Il tema dei risanamento dei bilanci degli istituti di credito era stato toccato nella giornata di ieri dal ministro delle Finanze, Roberto Gualtieri in audizione alla Camera sulle linee programmatiche della nuova legge di Bilancio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo