succede in borsa

Camfin, Intesa Sanpaolo entra nel 7,5% del capitale

Con il perfezionamento della partecipazione Paolo Maria Vittorio Grandi è stato nominato consigliere di Camfin all'interno del cda presieduto da Marco Tronchetti Provera

Camfin, Intesa Sanpaolo entra nel 7,5% del capitale

Marco Tronchetti Provera, presidente del cda Camfin

Intesa Sanpaolo ha perfezionato l'ingresso nel capitale sociale di Camfin. L'istituto ha sottoscritto un aumento di capitale riservato per un ammontare, comprensivo di sovrapprezzo, di 40 milioni di euro, divenendo titolare di azioni Camfin di categoria 'A' rappresentative di una partecipazione del 10,7% circa del capitale sociale con diritto di voto e del 7,5% circa del capitale economico, al netto delle azioni proprie detenute da Camfin in portafoglio. 

Oltre alla quota di Intesa Sanpaolo, Marco Tronchetti Provera & C. detiene il 48,85% del capitale della società, Unicredit il 13,95%, Fidim il 21,53%, Fin. Ap il 5,35% e Massimo Moratti il 2,77%.

In seguito all'ingresso nel capitale di Camfin da parte di Intesa Sanpaolo, Paolo Maria Vittorio Grandi è stato nominato consigliere di Camfin. Il cda risulta composto da Marco Tronchetti Provera, presidente e amministratore delegato, Alberto Bastanzio, Giorgio Luca Bruno, Alfredo Maria De Falco, Paolo Maria Vittorio Grandi, Luca Rovati e Giovanni Tronchetti Provera.

leggi anche | Sanpaolo Invest e Fideuram, ecco i nuovi private banker di settembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo