Quantcast

finanza & cultura

Banor Capital partner del Festival della letteratura italiana a Londra

La casa di investimenti aderisce all'evento dedicato alla letteratura italiana a Londra, che quest'anno farà tappa anche a Edimburgo

Banor Capital partner del Festival of Italian Literature in London

La locandina del  Festival of Italian Literature in London 2019

Banor Capital è lo sponsor del londinese Festival of Italian Literature in London (FILL) che si terrà negli spazi vittoriani del Coronet Theatre a Notting Hill sabato 2 e domenica 3 novembre.
 
Giunto alla terza edizione, FILL è il festival indipendente nato su iniziativa di un gruppo di scrittori italiani a Londra che si interroga e dialoga con il mondo anglosassone su italianità e internazionalità con un focus su alcuni temi chiave quali la letteratura e la politica, le migrazioni, il ruolo del traduttore/interprete, il femminismo.
 
Il programma è denso di appuntamenti da Domenico Lucano a Rachel Cusk, dal futuro della democrazia alla stand-up comedy sulla Brexit. E ancora: il rapporto fra letteratura e classe sociale, arte e crisi climatica, e l'eterno ritorno del mito di Maradona.
 
Il festival si propone come osservatorio sul contemporaneo da una Londra alle soglie della Brexit. Quest’anno il FILL prevede anche un extra, ovvero sarà preceduto da un breve calendario di eventi speciali disseminati per la città e ad Edimburgo.

leggi anche | Brexit, un piano per salvare l'asset management made in Uk
 
“È un vero piacere essere sostenitori dell’iniziativa del FILL”, commenta Giacomo Mergoni (in foto), ceo di Banor Capital. “Da italiano a Londra, così come tanti altri colleghi, nonché avido lettore, ho apprezzato molto le scorse edizioni dell’evento che ha raccolto successo e riscontri positivi. Come Banor Capital siamo attenti a tutte le occasioni per diffondere cultura, dialogo e far crescere nuove sensibilità come quella ambientale e sociale che sono già parte integrante del nostro processo di investimento”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo