banche & sosteniblità

Bnp Paribas e Fondazione Nord Est a lavoro sulla sostenibilità

La collaborazione ha come obiettivo realizzare iniziative utili ad affiancare e accompagnare le imprese per accrescere la loro consapevolezza dei benefici derivanti dalle strategie

Bnp Paribas e Fondazione Nord Est a lavoro sulla sostenibilità

Fondazione Nord Est e Bnl Gruppo Bnp Paribas hanno siglato un accordo di collaborazione. La partnership prevede diversi ambiti di cooperazione tra le parti. Più in particolare la collaborazione si svilupperà relativamente all'attività che la Fondazione realizza sui temi della sostenibilità come elemento strategico delle imprese al fine di valutare le motivazioni alla base di tali scelte, le modalità di attuazione, anche attraverso la trasformazione dei business model, e le ricadute sulle performance aziendali.

La finalità del progetto è realizzare un insieme di iniziative utili ad affiancare e accompagnare le imprese per accrescere la loro consapevolezza dei benefici derivanti dalle strategie di sostenibilità ambientale e sociale sia sul fronte esterno sia interno in termini di performance economiche, attrazione di talenti, migliore valutazione da parte di banche, clienti, consumatori.

"La partnership con Fondazione Nord Est si inserisce coerentemente nello sviluppo della nostra strategia di #PositiveBanking che punta a coniugare il business con la sostenibilità per dare un contributo all'ambiente, all'economia e alla Società anche attraverso iniziative concrete sui territori'', afferma Mauro Bombacigno, direttore engagement di Bnl e Bnp Paribas in Italia.

La banca ha messo a disposizione delle imprese nuove forme di sostegno, denominate ''positive loan''. Dal 2016, inoltre, Bnp Paribas è partner della ''World Bank'' nell'emissione dei ''Bonds for Sustainable Development'' ed è leader, in Europa, nelle emissioni di ''Green Bonds''.

Bnp Paribas è impegnata, inoltre, nel finanziamento delle energie rinnovabili non sostenendo, per contro, nuove centrali elettriche a carbone, l'estrazione di carbone termico nel mondo e non finanziando aziende impegnate nell'estrazione e commercializzazione di shale oil, shale gas e petrolio dall'Artico, come anche quelle attive nel business del tabacco. Il Gruppo ha stanziato ad oggi complessivamente oltre 168 miliardi di euro in progetti che contribuiscono direttamente al raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo