asset management

Fideuram Sgr presenta un nuovo fondo multi asset

Il “Fai – Mercati privati Europei” finanzierà imprese localizzate in vari Paesi europei, ha una durata di 9 anni (con possibile proroga di 3). Il periodo di investimento è fissato a 4 anni

Fideuram-Ispb presenta un nuovo fondo multi asset

C’è un interessante studio pubblicato da Cambridge Associates (dicembre 2018) che analizza i rendimenti di un indice rappresentativo degli investimenti globali dei fondi di private equity e confrontandolo con l’andamento di un indice del mercato azionario quotato globale evidenzia come, su arco temporali medio – lunghi (5,10 e 20 anni) i rendimenti del Private Equity siano storicamente sempre superioria quelli registrati dal mercato azionario.

Tikehau Capital integra il fondo Fai – Mercati Privati Europei con criteri Esg per generare ritorni sostenibili nel tempo

Soprattutto oggi, in un contesto di tassi estremamente bassi, la possibilità di includere degli investimenti alternativi all’interno dei portafogli degli investitori private può portare a un miglioramento del profilo di rischio/rendimento complessivo.

In questo panorama il gruppo Fideuram-Ispb, attraverso Fideuram Sgr, lancia un nuovo fondo di investimento alternativo denominato “Fai – Mercati Privati Europei” che va ad aggiungersi a quelli già presenti nella gamma Fideuram Alternative Investments.  

Si tratta di soluzioni d’investimento che permettono di slegarsi dalla logica “giornaliera” degli andamenti dei titoli quotati, puntando su investimenti di medio periodo, che pagano quindi un premio.

Il precedente fondo ha raccolto, dall’apertura del primo collocamento, oltre 530 milioni di euro ed è stata sottoscritta da più di 4.000 clienti. Il nuovo Fondo denominato “Fai – Mercati privati Europei”finanzierà imprese localizzate in vari Paesi europei. 

La strategia appena lanciata ha una durata di 9 anni (con possibile proroga di 3) e il suo periodo di investimento è di 4 anni, e in questa fase la liquidità a disposizione del prodotto verrà investita in una varietà di strumenti in un’ottica di breve termine per poi essere re-investita negli investimenti target. Le soglie di accesso sono fissate a 100 mila euro.

I finanziamenti sono dedicati a imprese localizzate in vari paesi europei, investendo tramite differenti strumenti e strategie: il private debt si concentrerà su finanziamenti di tipo direct lending; il private equity in operazioni di growth equity e in società attive nel settore dell’energy; il special opportunities in operazioni di finanziamento complesse; il real estate, focalizzandosi prevalentemente su opportunità di sviluppo e riconversione di immobili.

L'obiettivo è costruire un portafoglio di investimenti diversificato, sia in termini di asset class e sia di paese geografico e  composto prevalentemente da investimenti diretti, anche se potrà all’occorrenza investire anche in fondi.  

Dopo Partners Group e Neuberger Berman, per “FAI – Mercati Privati Europei”, Fideuram Investimenti ha deciso di avvalersi della collaborazione di Tikehau Capital, gestore europeo particolarmente noto ed apprezzato nel settore degli investimenti alternativi. Tikehau Capital integra Fai – Mercati Privati Europei con criteri ESG per generare ritorni sostenibili nel tempo. 

com'è andata a finire | Tikehau Capital raccoglie 400 milioni su un fondo Fideuram

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo