Quantcast

insurance

Ivass e Consob prorogano la tavola rotonda con le compagnie

Le autorità di vigilanza hanno deciso di prolungare il confronto con gli operatori del settore italiano avviato per il recepimento della Idd, la normativa europea sulla distribuzione delle polizze

Ivass e Consob prorogano la tavola rotonda con le compagnie

Consob e Ivass prorogano la durata della consultazione avviata lo scorso 23 settembre con le compagnie assicurative sulle modifiche regolamentari di recepimento nell'ordinamento nazionale della direttiva europea sulla distribuzione assicurativa a Idd (Insurance Distribution Directive). La tavola rotonda resterà in piedi fino al prossimo 15 novembre.  

Il confronto tra le due autorità di vigilanza e gli operatori del settore ha l'obiettivo di uniformare le discipline che regolano produzione e distribuzione dei prodotti di assicurativi vita e danni. 

Come ha spiegato lo scorso settembre, Martina Bignami, capo del servizio normativa e politiche di vigilanza dell'Ivass, "ci sarà una grande partecipazione alla consultazione pubblica; in questo modo non ci saranno più alibi, la distribuzione dei prodotti assicurativi sarà trasparente e corretta nei confronti del consumatore".

Dalla fine della consultazione e fino al 31 dicembre, le due autorità,saranno impegnate a elaborare il documento finale che recepisce le osservazioni degli operatori del settore: banche, compagnie e  intermediari, ma anche associazioni dei consumatori.

Con questo documento, "i prodotti di investimento saranno sottoposti a una sola disciplina, indipendentemente da quale sia il canale di vendita", ha spiegato due mesi fa il segretario generale dell'Ivass, Stefano De Polis (in foto), nell'aprire i lavori, 

Per evitare un impatto immediato sulle novità che saranno introdotte, Ivass e Consob prevedono un periodo di regime transitorio che dovrebbe estendersi per circa 3 mesi, fino ai primi di aprile, dando così il tempo di "adattarsi" agli operatori coinvolti.


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo