private banking & sostenibilità

Competenze Esg certificate, l'iniziativa dell'Aipb

L'associazione nazionale delle banche private lancia il suo percorso formativo per cf. "Il 38% dei nostri clienti si rivolgerebbe a un private banker per un supporto in tema di prodotti Sri"

Competenze Esg certificate, il corso dell'Aipb

Un percorso formativo per la certificazione delle competenze Esg (Environmental, social and governance). È l'iniziativa avviata dall’Associazione Italiana Private Banking (Aipb) in occasione del Salone Sri 2019 in programma a Milano. Il corso, aperto a clienti, private banker e consulenti finanziari è stato realizzato con la direzione scientifica di Mauro Camelia, docente di Economia degli intermediari finanziari e di Organizzazione degli intermediari finanziari all’Università di Siena.

Il corso, aperto a clienti, private banker e consulenti finanziari è stato realizzato con la direzione scientifica del docente universitario, Mauro Camelia

Perché un percorso formativo sull'integrazione dei criteri di sostenibilità nei processi di investimento? Le ragioni, l'Aipb le ha trovate nelle risposte date da un campione di 650 clienti private in un suo sondaggio

Il tema dell’informazione su questo tipo di investimenti è centrale, sia per ammissione degli investitori finali che dei distributori (banche e reti).

Circa metà dei rispondenti, il 48%, giudica positivamente gli investimenti sostenibili e responsabili, riconoscendone gli effetti positivi per le future generazioni.

Vi è inoltre un convincimento diffuso e consistente tra gli imprenditori intervistati (75%) che l’attenzione alla sostenibilità crei valore nel tempo per tutti gli attori legati all’impresa. Pensando agli investimenti socialmente responsabili, i clienti private, attribuiscono maggiore importanza al tema della governance (47,8%) rispetto ai temi ambientali (27,2%) e a quelli sociali (25%). 

leggi anche | Sostenibilità sociale, la grande assente della strategia Ue

I clienti private mostrano quindi un interesse crescente per gli investimenti sostenibili e responsabili, allo stesso tempo avvertono l’esigenza di essere guidati. Il 38% di questi ultimi dichiara che si rivolgerebbe a un private banker per avere un supporto in tema di prodotti Sri.

Le scarse informazioni sugli investimenti sostenibili e responsabili e sugli impatti potenziali che la diffusione degli stessi potrebbe produrre sulla qualità della vita e sulle performance di portafoglio rappresentano attualmente un ostacolo importante alla diffusione dei prodotti Sri. 

Anche la conoscenza della terminologia può contribuire a disorientare e rendere difficile le scelte dei clienti Private, se non addirittura portare alla rinuncia.

Se i termini italiani quali sostenibilità, responsabilità sociale e inclusività sono conosciuti ai più e principalmente a coloro che investono importi rilevanti, meno note sono le parole Esg (Environmental, Social & Governance), Impact Investing, Sri (Sustainable and Responsible Investment), Sroi (Ritorno Sociale sull’Investimento), Csr (Corporate Social Responsibility) e Sdg (Sustainable Development Goals).

leggi anche | Private, masse da record ma la crescita è sotto la media Ue

Il corso formativo di Aipb. Il percorso per la certificazione delle competenze Esg si propone di: 

  • Mettere in condizione i partecipanti di comprendere le interconnessioni esistenti tra finanza “tradizionale” e finanza SRI 
  • Analizzare le principali strategie e gli strumenti finanziari della finanza Sri.
  • Illustrare i cambiamenti intervenuti nella struttura di corporate governance delle imprese a seguito dell’integrazione dei fattori ESG nella propria gestione e la rilevanza strategica della comunicazione non finanziaria in tema di sostenibilità e responsabilità 
    Far comprendere ai partecipanti il ruolo strategico del rating ESG nell’analisi finanziaria di imprese e Stati. 
  • Fornire ai partecipanti un quadro ampio ed esaustivo utile per valutare la compatibilità esistente tra sostenibilità degli investimenti e performance finanziarie. 
  • Approfondire l’impatto connesso all’utilizzo di prodotti ESG nell’asset allocation della clientela private.
  • Analizzare le conseguenze prodotte dalla diffusione dei prodotti SRI sulla regolamentazione dei servizi di investimento e assicurativi.

Il percorso formativo è compliant con i requisiti di conoscenza e competenza previsti da ESMA (30 ore annuali) ed eventualmente con i regolamenti Efpa Italia per il mantenimento delle certificazioni EIP (10 ore annuali), EFA/EFP (20 ore annuali). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo