conti 2010 | risparmio gestito

Assogestioni: raccolta netta trimestrale a quota 9,5 miliardi

L’industria italiana del risparmio gestito archivia luglio, agosto e settembre con una raccolta netta di 9,5 miliardi di euro. Il risultato migliore se lo aggiudicano le reti Fideuram e Eurizon (gruppo Intesa Sanpaolo)

Tommaso Corcos riconfermato a capo di Assogestioni

Tommaso Corcos, ad di Eurizon sgr, presidente di Assogestioni

L’industria italiana del risparmio gestito archivia il trimestre luglio-agosto-settembre 2019 con una raccolta netta di 9,5 miliardi di euro e asset complessivi in gestione per 2.284 miliardi.

La mappa realizzata dall’Ufficio Studi di Assogestioni, associazione dei gestori guidata da Tommaso Corcos, mostra che nel periodo le gestioni collettive totalizzano sottoscrizioni per 4,5 miliardi.

Il dettaglio delle voci che compongono la categoria rivela che i prodotti con il risultato migliore sono i fondi aperti con 4 miliardi, mentre i fondi chiusi attirano masse per 523 milioni.

Il gruppo Intesa Sanpaolo risulta primo per raccolta netta nel mese con 1.306 milioni di euro grazie al contributo di Eurizon con 671,6 milioni di euro e Fideuram con 634,5  milioni di euro.

Fondi aperti in ripresa. I fondi aperti riprendono fiato nel trimestre. Tra questi, i prodotti che hanno attirato maggiormente l'attenzione dei risparmiatori sono i fondi obbligazionari (4,3 miliardi) seguiti dai bilanciati (1,8 miliardi) e dagli azionari (127 milioni).

Pir al palo. Capitolo a parte per i Piani Individuali di Risparmio, per i quali la situazione non cambia in attesa delle modifiche alla normativa (leggi gli aggiornamenti nella sezione dedicata).

I fondi aperti Pir compliant chiudono infatti un altro trimestre di raccolta netta negativa con un saldo netto delle movimentazioni pari a -353,7 milioni di euro, che seguono i -361 milioni del secondo trimestre. Da inizio anno, i deflussi prevalgono con -717 milioni. Il patrimonio promosso dai 69 fondi Pir monitorati dall'Ufficio Studi di Assogestioni ammonta a 18,5 miliardi.

Positive le gestioni di portafoglio. Le gestioni di portafoglio chiudono il periodo di riferimento con un saldo positivo per 5 miliardi. La scomposizione del dato mostra i risultati positivi dei mandati assicurativi con afflussi per 4 miliardi.

A fine settembre le gestioni collettive rappresentano il 48,5% del patrimonio gestito complessivo con 1.106 miliardi, mentre le gestioni di portafoglio individuali contano un patrimonio di 1.176 miliardi (pari al 51,5% del totale delle masse in gestione).

leggi anche | Pir, via il vincolo di investimento per casse e fondi pensione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo