pagamenti

Il recupero crediti è online con l'app di Creopay e Afone

Il sistema messo a punto dalle due aziende di Antonello Fontanelli e Roberto Galati dà garanzie al creditore ma anche al debitore, che potrà evitare interruzioni di servizi e segnalazioni delle centrali rischi

Il recupero crediti diventa online con l'app di Creopay e Afone

Nel nostro Paese si spendono 7 miliardi di euro per recuperarne 8,4 e ben 61,6 miliardi di euro vanno perduti. Creopay, newco fondata da Antonello Fontanelli, avvocato specializzato nella gestione del recupero dei crediti, in partnership con Afone Participations, operatore di telecomunicazioni e pagamenti elettronici quotato alla Borsa di Parigi e iscritto in Italia, ha messo a punto un sistema per recuperare il 95% dei debiti.

La piattaforma realizzata con Creopay permette al debitore di onorare quanto dovuto in modo semplice e immediato con una user experience studiata  ad hoc (Roberto Galati, Afone Italia)

"Il 19% degli italiani paga in ritardo ed il 3% non paga affatto", spiegano gli analisti di Creopay per definire meglio le  caratteristiche del mercato italiano. "Fino ad oggi il problema è la mancanza di soluzioni customer-centric in grado di adattarsi alla complessità del singolo caso".

Il 2020 promette così una svolta epocale nella gestione delle non performing exposures (npe), ossia dei debiti che non vengono pagati, a vantaggio non solo delle 46 aziende su 100 che a causa di ciò  accusano perdite finanziarie, ma anche e soprattutto a vantaggio delle singole persone che potranno così essere aiutate nell'essere adempienti.

Il cittadino potrà evitare interruzioni di servizi, non incorrere in pagamenti di more ed interessi, evitare le segnalazioni nelle centrali rischi, avere addirittura uno scoring indipendente ed affidabile, avere un maggior accesso al credito, insomma potere aumentare notevolmente la propria qualità di vita.

"Non si tratta di qualcosa di nuovo, ma di qualcosa che abilita opportunità di contatto in modalità cliente-centrica, facilitando il passaggio da un sistema che offre tutte le opportunità di non pagare ad uno che  offre semplici possibilità di farlo", spiega Fontanelli, ceo di Creopay.

"Il nuovo sistema consentirà di recuperare il 95% dei debiti e di migliorare nel contempo la qualità di vita dei consumatori e degli utenti", aggiunge il co-fondatore e cso strategy officer, Giorgio Mottironi.

Il settore del recupero stragiudiziale soffre di una rilevante lentezza burocratica ed è proprio grazie alla tecnologia che abbiamo eliminato questo ostacolo", commenta Roberto Galati, country manager di Afone Italia. "La partnership con Creopay ci ha permesso di integrare la piattaforma di incasso Afone che, grazie alla completa automazione del processo, permette al debitore di onorare quanto dovuto in modo semplice e immediato con una user experience studiata  ad hoc".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo