succede in borsa

Azioni e obbligazioni in affanno, tutta colpa di Donald

Il presidente Usa parla di nuovi dazi e trascina giù i listini domestici e europei. Il Ftse Mib fanalino di coda con un -2,28%. Intanto, Italgas e Snam emettono due nuovi bond

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump

L'ennesimo rilancio del presidente Donald Trump su nuovi possibili dazi nei confronti delle merci europee, in particolare francesi, sta spingendo giù sia i listini d'oltreoceano che quelli europei. L'Euro Stoxx50 registra un generale calo del 2%, mente l'italiano Ftse Mib scende di 2,28 punti percentuali riducendo il guadagno da inizio anno, che comunque resta in territorio positivo con un +24%. 

Oggi il Sole 24 Ore segnala l'affanno anche sul fronte obbligazionario con i rendimenti dei Btp a dieci anni che fanno registrare un aumento di 10 punti base in una sola seduta, portando la soglia all'1,44%. 

Sul mercato dei bond si registrano due nuove emissioni mirate a rinnovare le esposizioni debitorie. Si tratta del distributore di metano, Italgas, che ha lanciato sul mercato una emissione da 500 milioni accolta con domande superiori ai 1,5 miliardi e del gestore della rete distributiva del gas, Snam, con un un collocamento privato da 200 milioni di euro. 

Il 25 novembre scorso è stata la volta di Mediobanca (l'istituto di Alberto Nigel, secondo quanto riporta Reuters, è sotto la lente di ingrandimento della procura di Milano e di Consob per la "scalata" della holding di Del Vecchio, Delfin, arrivata quasi al 10% del capitale) che ha presentato un'offerta pubblica da 597,4 milioni di euro con scadenza tra gennaio 2021 e gennaio 2025. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo