asset management

Il restyling di Aegon Am: in soffitta Kames Capital e Tkp Invest

La società annuncia l’integrazione dei suoi business in Europa e negli Stati Uniti con una nuova struttura globale e punta a un unico consiglio di gestione operativa presieduto dal global chief executive

Il restailing di Aegon Am: in soffitta Kames Capital e Tkp Invest

Aegon Asset Management annuncia l’integrazione dei suoi business in Europa e negli Stati Uniti con una nuova struttura globale. Una mossa che permetterà al gruppo di far leva sulle proprie risorse globali per migliorare i risultati per propri clienti e per competere in maniera più efficace con le maggiori società di gestione internazionali. 

Tra le altre novità in arrivo ci sarà il passaggio del team dedicato al responsible investing dal dominio del ceo a quello del cio

La mossa segue la fusione, nel 2018, del suo team di gestione europeo che comprende Aegon Am (Olanda), Kames Capital e TKP Investments (Olanda).

L’ultimo passo verso una struttura internazionale vedrà la semplificazione dell’attuale modello operativo, che passerà dall’avere commissioni esecutive regionali all’essere guidato da un unico consiglio di gestione operativa presieduto da Bas NieuweWeme (in foto), global chief executive dell'asset manager.

Si verrà dunque a creare un business di investimento globale con un patrimonio in gestione che, secondo la società, arriverà a 339 miliardi di euro (386 miliardi di dollari) e che massimizzerà il potenziale dei diversi team dislocati in varie regioni. I team operativi e la distribuzione saranno ugualmente gestiti in maniera coordinata, mantenendo una forte focalizzazione sull’aspetto relazionale e sulla clientela locale.

I team di investimento verranno organizzati in quattro comparti nelle quali la società ritiene di essere fortemente competitiva, grazie al possesso di competenze uniche: reddito fisso, asset reali, azionario e soluzioni multi asset. Non saranno effettuate modifiche al processo di investimento, né cambiamenti nei team di gestione, che avranno invece una prospettiva più ampia e accesso a maggiori input di ricerca.

Per massimizzare l’impatto delle competenze in materia Esg, il team dedicato al responsible investing passerà dal dominio del ceo a quello del cio, così da essere ancora più vicino al processo di investimento e allo sviluppo dei prodotti Esg. La convergenza in unico marchio di risonanza internazionale comporterà inoltre il pensionamento, nel 2020, dei brand Kames Capital e Tkp Investments.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo