asset management

Private market, il collocamento del fondo Mediobanca è un successo

Gestito da Russel Investments, il prodotto ha raccolto 250 milioni di dollari. Si tratta del secondo fondo della banca privata a private equity, private debt, real assets e venture capital

Private market, il collocamento del fondo Mediobanca è un successo

Mediobanca Private Banking chiude con successo anche il collocamento del secondo fondo che investe nei private market. In poco più di un anno sono oltre 250 i milioni di dollari raccolti complessivamente con la sottoscrizione di Mediobanca Private Markets Fund I e II, l’iniziativa dedicata a investitori privati e istituzionali promossa nel comparto illiquido dalla divisione Private del Gruppo Mediobanca.

Il fondo Private Markets II, nato dalla collaborazione con l’advisor americano Russell Investments, si focalizza sui mercati maggiormente efficienti come Nord America e Nord Europa e, in particolare, sulle aziende medie e sul real estate degli Stati Uniti, mercato più maturo ma più efficiente e resiliente in termini di consumi interni.

L’iniziativa conferma inoltre la volontà di aprire le asset class tipiche della clientela istituzionale - come private equity, private debt, real assets e venture capital – anche agli investitori privati italiani attraverso una ampia diversificazione in termini di strategie e geografie.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato che conferma la nostra expertise negli investimenti alternativi", commenta Theo Delia-Russell, deputy head e head of products & services.

leggi anche | Da Ersel un fondo di private equity per i clienti Fondaco

"In scenari sempre più complessi", aggiunge il manager, "è necessario offrire opportunità di diversificazione del portafoglio ampliando la gamma di prodotti anche con soluzioni illiquide che investano nell’economia reale. In questa tipologia rientrano anche i club deal real estate, iniziative che abbiamo recentemente promosso riscontrando il favore di numerosi clienti private”.  

“Per un’efficiente diversificazione del portafoglio, l’investimento in asset class illiquide da parte della clientela privata e istituzionale deve seguire l’adesione a un programma d’investimento pluriennale", aggiunge Luca Gianelle (in foto), managing director per l’Italia di Russell Investments. "Solo in questo modo, infatti, è possibile ottenere un portafoglio realmente diversificato per vintage, gestori e strategie secondo le best practice internazionali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo