Quantcast

intervista a paolo isidoro

IWBank Private Investments, tra formazione e consulenza patrimoniale

Il responsabile dell'area sviluppo della rete tira le somme del 2019 e anticipa i piani dell'istituto per il 2020. Al centro: formazione professionale e la transizione verso le nuove forme della consulenza

IWBank Private Investments, tra formazione e consulenza patrimoniale

Paolo Isidoro, responsabile dell'area sviluppo rete di IWBank Private Investments

Il settore della consulenza finanziaria si trova davanti a due grandi sfide che entreranno nel clou il prossimo anno: formazione e evoluzione della consulenza finanziaria in consulenza patrimoniale. Sono questi i temi di cui ci ha parlato Paolo Isidoro, responsabile dell'area sviluppo rete di IWBank Private Investments, istituto che si sta distinguendo per i suoi investimenti sul fronte delle risorse professionali dedicate alla propria rete di consulenti. 
 
Il mercato della consulenza è in forte cambiamento. Che ruolo gioca la formazione in tale contesto?
 
La formazione è ormai un asse determinante per competere in un mercato che evolve continuamente. All’ambito della formazione diamo il massimo valore possibile perché riveste un ruolo strategico all’interno del nostro modello di business e nel percorso di sviluppo della rete.

Nel 2019, in particolare, ci siamo focalizzati sull’evoluzione del modello di servizio valorizzando il percorso che ci porta alla consulenza evoluta patrimoniale, anche in considerazione degli impatti di Mifid 2. Per tutta la

Quest'anno ci siamo focalizzati sull’evoluzione del servizio verso il modello di consulenza evoluta patrimoniale, anche in considerazione degli impatti di Mifid 2

rete di consulenti finanziari è stato definito un intenso programma di “change management”, progettato sia con il supporto di Ubi Academy, Corporate University del gruppo Ubi Banca, che di una primaria società di consulenza.
 
Quale canale privilegiate per fornire formazione ai vostri consulenti?
 
Anche nella formazione riteniamo vincente la combinazione tra relazione personale e tecnologia. Per questo abbiamo sviluppato una piattaforma molto flessibile, innovativa e multimediale, che consente la fruizione di tutorial e l’accesso a link di asset manager per le informative sugli andamenti di mercato. La piattaforma ci consente inoltre di dare un supporto continuativo a tutta la formazione necessaria per la maturazione dei crediti formativi e al relativo monitoraggio.

Riteniamo, però, che le sessioni formative attinenti a tematiche commerciali e manageriali debbano essere erogate in aula dove il ruolo del formatore rimane determinante con il supporto di strutture polifunzionali dedicate. Stiamo formando alcuni dei nostri migliori consulenti perché diventino protagonisti di tool di Formazione Commerciale e operativa in cui la capacità di essere testimonial di successo rappresenta, per il nostro modo di essere, un valore importante.

leggi anche | Nel 2019 IWBank raddoppia l'utile netto. Raccolta netta, che crescita

Inoltre, stiamo partendo con un programma di formazione e supporto commerciale per tutta la struttura manageriale, che ci accompagnerà per tutto il 2020, e sarà finalizzato ad ottimizzare le nostre best practice verso la selezione di bancari e consulenti, processo determinante per la nostra strategia di crescita.

Ma la formazione è certamente un “plus” per premiare ed incentivare i nostri migliori consulenti e wealth manager. Abbiamo infatti predisposto un ciclo formativo che ha consentito ad un selezionato numero di top performer di esplorare le nuove frontiere della digitalizzazione nella Silicon Valley e conoscere da vicino la realtà e le filosofie commerciali di big del mondo digitale come Google e Linkedin.

Più recentemente, a Singapore, all’interno di un percorso di alta formazione, abbiamo avuto modo di conoscere le proiezioni del prossimo futuro in ambito finanziario e non, vivendo da vicino l’Innovation Hub di Accenture e le novità del Fintech Festival 2019.

video | Consulentia 2020, Lenti: "Ricetta anti-liquidità? Imposta di bollo dello 0,20 sui C/C"
 
Lasciamo la dimensione della formazione e parliamo di reclutamento. Com’è andato il 2019?
 
Nel 2019 ci siamo concentrati sull’inserimento di professionisti qualificati e patrimonializzati provenienti da altre Reti o realtà bancarie più tradizionali.

Questa attività, portata avanti con grandi soddisfazioni, che anche la stampa ci ha testimoniato, ci ha dato la conferma che il nostro modello di business, che fa perno su una reale architettura aperta e su strumenti digitali all’avanguardia, rappresenta una reale opportunità per tutti i professionisti e i private banker che vogliono determinare il proprio successo valorizzando le proprie capacità e competenze professionali.

Una delle novità più importanti è il lancio della nostra piattaforma. Il tema è quello del passaggio dalla consulenza finanziaria a quella patrimoniale

Vogliamo che i nostri consulenti e wealth manager possano essere attrattivi per i loro clienti perché percepiscono il valore della relazione professionale che non è mai condizionata da indirizzi commerciali. Questo paradigma, che sta funzionando sul mercato, ci porta ad essere ancora più ottimisti per il 2020.
 
Per il 2020 che progetti avete?
 
Una delle novità più importanti è quella legata al lancio della nostra piattaforma di consulenza evoluta. Il tema è quello del passaggio dalla consulenza finanziaria a quella patrimoniale, reso possibile dall’offerta di un servizio più evoluto che apre all’analisi di temi come la successione, la valutazione del patrimonio e il mondo immobiliare.

Abbiamo realizzato una piattaforma innovativa a nostro avviso ben orientata al presente e al futuro, che ha fatto tesoro dell’esperienza del passato, e che ci consente di entrare nel mondo della consulenza a pagamento con i giusti presupposti. Il nostro approccio alla consulenza a pagamento vuole essere una risposta e non un obbligo ad una sfida che il mercato ci pone.

Significa in sostanza puntare molto di più sul servizio che sul prodotto, un elemento che riteniamo distintivo e fondamentale per una realtà come la nostra, che deve sempre essere in grado di affiancare gli investitori evoluti e soddisfare esigenze sempre più articolate.

leggi anche | Quattro nuovi cf nella rete di IWBank Private Investments

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo