Quantcast

asset management

Azimut WM ingaggia due risorse per nuovi servizi family business

Lorenzo Guidotti e Riccardo Farisi fanno il loro ingresso in Azimut come director nell'azienda. Si occuperanno di avviare la nuova struttura dedicata ai grandi patrimoni

Azimut Wealth Management, divisione di Azimut Capital Management dedicata ai patrimoni più importanti per complessità e dimensioni, con 12,5 miliardi di euro di patrimoni complessivi e 270 wealth manager e private asset advisor, prosegue la sua crescita ampliando le attività con una nuova struttura dedicata al family business. Il progetto sarà sviluppato da Lorenzo Guidotti (il primo in foto) e Riccardo Farisi (il secondo in foto) che fanno il loro ingresso in Azimut come director nell'azienda.

Il progetto si pone l’obiettivo di aggregare le diverse esigenze di gestione e ottimizzazione del patrimonio delle grandi imprese e famiglie italiane attraverso servizi fortemente personalizzati.

Lorenzo Guidotti, 46 anni, dopo varie esperienze all’estero e poi in Italia in Schroders, Abn Amro, Merrill Lynch e Ubs nel capital market e nell’institutional asset management ha trascorso 9 anni in Scm Sim di cui è stato socio e membro del consiglio di amministrazione e dove ha sviluppato il business relativo al family office.

Riccardo Farisi, inizia in tesoreria di Natwest Capital Market per passare poi in Morgan Stanley a Londra, dove resta per 9 anni fino ad assumere la responsabilità della parte fixed income per i portafogli Emea. Successivamente nel 2005 approda in Merriil Lynch assieme a Guidotti, poi in Ubs e infine in Scm Sim dove ha ricoperto anche il ruolo di responsabile degli investimenti.

Guidotti e Farisi in qualità di director, ossia professionisti della divisione Azimut Wealth Management che per rilevanza si relazionano direttamente con la direzione commerciale della società, assumono la responsabilità del nuovo progetto in qualità di head of family business.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo