succede in borsa

Anno nuovo, bond nuovi da Intesa Sp. e Unicredit

L'istituto di Messina ha emesso un'obbligazione da 350 milioni di sterline. Unicredit ha collocato un subordinato da 1,25 miliardi di euro. Per entrambe ordini oltre il valore di emissione

Anno nuovo, bond nuovi dia Intesa Sp. e Unicredit

il sistema bancario italiano inizia il nuovo anno con nuove emissioni di titoli di debito. Iniziamo con Intesa Sanapolo dell'ad Carlo Messina, che deciso di varcare il confine della Manica con un bond senior preferred a dieci anni da 350 milioni di sterline. Il collocamento ha ricevuto ordini per un miliardo di pound passando 190 punti base di spread a 180. L'80% degli ordini è arrivato da Gran Bretagna e Irlanda l'85% delle quote è appannaggio dei fund manager, le banche si sono fermate al 2.

leggi anche | Intesa Sp vicina all'acquisto del 51% di Rbm Assicurazione 

Con Intesa si è mossa anche Unicredit (insieme a Credit Agricole Cib, Mediobanca, Bbva, Morgan Stanley e Bookrunners Barclays) con un prestito obbligazionario subordinato, T2, da 1,25 miliardi con scadenza a 12 anni. L'emissione (prevista nel piano 2019/2023) è avvenuta con uno spread a 310 pb al di sopra del tasso midswap, calati a 290 grazie a ordini per 2,3 miliardi. 

leggi anche | Lo strano caso degli audio hakerati nella sede di Bank of England

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo