banche & poteri

Banco Bpm, Carlo Fratta Pasini: "Non mi ricandido"

Il presidente dell'istituto ha annunciato di non volersi ripresentare per la presidenza. "Si avvia un nuovo ciclo, il mio è un messaggio agli stakeholders"

Carlo Fratta Pasini, presidente di Banco Bpm

Carlo Fratta Pasini, presidente di Banco Bpm

"Ho deciso in tal senso proprio perché si avvia un nuovo ciclo, il mio incarico dura già da più di un ventennio, ed è necessario evidenziare a stakeholders e mercati le nuove dimensioni raggiunte e le più ampie prospettive aperte alla nostra banca". Così il presidente di Banco Bpm, Carlo Fratta Pasini, in un'intervista al Sole 24 Ore ripresa da Adnkronos, dopo l'annuncio di non ricandidarsi al vertice dell'istituto.

"Quanto al bilancio di questi lunghi anni", osserva il manager, "vi sono luci ed ombre; mi conforta, oltre al fatto non scontato di poter fare un bilancio, che in questo momento prevalgono di gran lunga le luci come si evince anche dagli ottimi risultati in termini di quantità e qualità del patrimonio, liquidità e redditività, comunicati al mercato a novembre".

leggi anche | "Sul tavolo di Ubi non c'è solo Banco Bpm"

Fratta Pasini sottolinea inoltre che "la forza gravitazionale di Milano è aumentata notevolmente in questi ultimi anni, e non solo in campo finanziario. Mi auguro che Banco Bpm, quale somma di tante banche locali, sappia mantenere il radicamento sui territori storici di riferimento e sfruttarlo come un vantaggio competitivo; in particolare continuando a riconoscere alla piazza di Verona il ruolo statutario di sede amministrativa dell'intero gruppo e di riferimento per tutta l'operatività nel triveneto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo