Quantcast

conti 2019

Partners Group, patrimonio gestito vicino agli 84 miliardi

La società di private equity ha chiuso l'anno con 14,8 miliardi di dollari di investimenti per conto dei propri clienti, prevalentemente istituzionali. Meno del record del 2018 con 19,3 miliardi

 Partners Group, patrimonio gestito vicino agli 84 miliardi

Il gestore svizzero di private equity Partners Group presenta i suoi conti per il 2019. Il patrimonio dell'azienda con sede a Baar, specializzata in real estate e private debt, annuncia un patrimonio vicino alla soglia degli 84 miliardi di euro e un maggior flusso di capitale rispetto all'anno precedente. In netta crescita anche il risultato anche il personale.

Stando ai dati diffusi oggi l'impresa, ripresi da Adnkronos, gli averi netti della clientela hanno raggiunto i 14,8 miliardi di euro, a fronte dei 13,3 miliardi del 2018. Da qui, l'arrivo del patrimonio gestito alla soglia degli 83,8 miliardi di euro, contro i 79,8 miliardi di fine giugno.

L'anno scorso il numero dei dipendenti del gruppo sono cresciuti di circa un quinto e attualmente il gruppo dà lavoro a 1.465 persone a livello internazionale, ha precisato in una teleconferenza il co-direttore delle finanze (cfo) Philip Sauer. L'attività di investimento nei mercati privati richiede infatti molto personale, e quest'ultimo cresce tipicamente in linea con l'aumento del patrimonio gestito.

Il numero di dipendenti è aumentato sia in America che in Europa e in Asia. Ciò è dovuto anche al fatto che - oltre alla tradizionale sede del canton Zugo - è stata recentemente aperta una seconda sede a Denver. Il gruppo Partners si sente ancora sottorappresentato negli Usa e intende aumentarvi l'attività.

Per il 2020 l'incremento di personale dovrebbe essere più contenuto: sule 150-175 assunzioni, ha aggiunto il co-direttore generale André Frei (in foto). A causa dell'accelerazione dell'espansione del personale, il margine operativo Ebitda nel 2019 sarà probabilmente inferiore a quello del 2018, quando era del 66%.

La società ha chiuso l'anno con 14,8 miliardi di dollari di investimenti per conto dei propri clienti, prevalentemente istituzionali: meno del record del 2018 con 19,3 miliardi. La valuta statunitense costituisce già il 38% delle attività gestite da Partners Group. Quelle in euro hanno una quota del 46%. Per l'esercizio 2020, il gruppo prevede un ulteriore afflusso netto di nuovi capitali tra i 15 e i 19 miliardi di dollari.

Si valuta inoltre un cosiddetto effetto tail-down compreso tra -7,5 e -9,0 miliardi di dollari. Alla scadenza di un programma di mercato privato, il patrimonio in gestione diminuisce gradualmente: il cosiddetto effetto "tail-down".

leggi anche | Banca Generali, raccolta da leader

leggi anche | Azimut festeggia i 30 anni a Montecarlo con il miglior utile netto di sempre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo