Quantcast

educazione finanziaria

Bankitalia, piano per l'accesso delle persone cieche alla finanza

Il segretario generale dell'istituto e il presidente dell'Unione italiani ciechi e ipovedenti firmano un accordo per la fruizione di servizi e banconote e inclusione professionale delle persone non vedenti

Da sx, il segretario generale di Banca d'Italia, Alberto Martiello, il presidente dell'Unione italiani ciechi e ipovedenti, Mario Barbuto, e il vice dg dell'istituto, Pietro Cipollone

Da sx, il segretario generale di Banca d'Italia, Alberto Martiello; il vice dg dell'istituto, Pietro Cipollone; il presidente dell'Unione italiani ciechi e ipovedenti, Mario Barbuto

Banca d'Italia e Unione nazionale ciechi e ipovedenti hanno siglato oggi un protocollo d'intenti per migliorare l'accessibilità dei servizi disponibili e della banconote, avviare percorsi di educazione finanziaria dedicati, rafforzare le opportunità di inclusione sociale e professionale dei non vedenti anche attraverso percorsi educativi per i giovani.

Il protocollo, si legge su Adnkronos, è stato sottoscritto dal segretario generale di Banca d'Italia, Alberto Martiello e il presidente dell'Unione italiani ciechi e ipovedenti, Mario Barbuto, nel corso di una cerimonia presieduta dal vice direttore generale di Banca d'Italia, Pietro Cipollone.

''Questa è la mia prima uscita da quando sono nel direttorio di Banca d'Italia e sono felice che accada in questa occasione", sottolinea Cipollone.

"La banca ci tiene a che la diversità sia un valore che arricchisce tutti noi. Questo non è un episodio ma una strategia verso l'integrazione delle persone cieche e ipovedenti. Non è solo una formalità ma l'accessibilità per la banca è un impegno concreto e giornaliero''.

"La Banca d'Italia condividerà con l'Unione le esperienze di inserimento delle persone non vedenti e ipovedenti nella banca", ha spiegato Martiello, "anche per definire buone pratiche di riferimento in cui la diversità sia un valore".

''Il protocollo", ha commentato il presidente dell'associazione, Barbuto, "punta alla ricerca di soluzioni innovative per rendere le banconote euro uno strumento di pagamento sempre più accessibile e per migliorare ulteriormente la possibilità di accedere alla vasta gamma di servizi e informazioni che Banca d'Italia mette a disposizione dei cittadini italiani.

Il protocollo prevede, inoltre, l'attivazione di percorsi educativi per le competenze trasversali e l'orientamento presso la Banca d'Italia inclusivi di studenti non vedenti o ipovedenti degli ultimi tre anni della scuola secondaria di secondo grado per offrire ai giovani pari opportunità di inserimento e successo nel mondo del lavoro.

leggi anche | Banca Mediolanum apre la sua app alle persone cieche e ipovedenti

leggi anche | Unicredit segnalata al Garante per pratiche scorrette verso i richiedenti asilo

leggi anche | Un nuovo titolo nell'indice di Bloomberg sulla parità di genere

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo