banche & credito

Unicredit, accordo da 400 milioni con Bei per le Pmi italiane

L'iniziativa porta la firma del ministero dello Sviluppo Economico insieme alla Banca Europea per gli Investimenti, del Fondo Europeo per gli Investimenti e della Commissione Europea

Unicredit, la notizia dell'accordo sulla sanzione fa bene al titolo

La torre di Unicredit a piazza Gaile Aulenti, Milano

"La nuova linea Bei si affianca agli altri accordi siglati recentemente e dedicati alle imprese mid cap (fino a 3 mila dipendenti) e alle imprese agricole italiane, con un particolare riguardo ai giovani agricoltori". Lo spiega Unicredit che ha annunciato oggi il rinnovato impegno con la Banca Europea per gli Investimenti a garantire nuove risorse a sostegno dell'economia reale, con focus sull'innovazione e la digital transformation delle piccole e medie imprese italiane.

Lo strumento per la prosecuzione della collaborazione, si legge su Adnkronos, è un accordo del valore di 400 milioni di euro complessivi, di cui 200 milioni di Bei e 200 dell'istituto guidato dall'ad Jean Pierre Mustier (in foto).

L'iniziativa porta la firma del ministero dello Sviluppo Economico insieme alla Banca Europea per gli Investimenti, del Fondo Europeo per gli Investimenti e della Commissione Europea, e consiste in "un Unicredit Group - Public portafoglio di 300 milioni di euro per finanziamenti destinati alle imprese del Mezzogiorno a tassi scontati e con tempi di erogazione particolarmente brevi".

Nel medesimo territorio, Unicredit è "attiva anche con altri strumenti di agevolazione, volti a sostenere la nascita di nuove attività imprenditoriali, quali Resto al Sud, che registra un costante aumento delle domande presentate. L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto per il 35% e per il restante 65% in un finanziamento erogato dalla banca. La misura, ora estesa anche ai liberi professionisti, è rivolta agli under 46 che vogliano creare nuove realtà imprenditoriali in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia".

"Negli ultimi cinque anni le risorse Bei che Unicredit ha destinato alle imprese in Italia ammontano a circa cinque miliardi, con più di 4.000 progetti finanziati", evidenzia la banca ricordando di essere "vicina alle imprese che puntano sull'innovazione come elemento di sviluppo anche con altri strumenti, quali la misura Beni Strumentali Nuova Sabatini con cui ha destinato nel 2019 oltre 150 milioni alle imprese che hanno acquistato beni strumentali per l'attività imprenditoriale".

leggi anche | Unicredit: dividendo a 0.63 euro e utile netto 2019 in calo

leggi anche | Bei e Unicredit unite per Pmi, sostenibilità e parità di genere

Unicredit ricorda anche di avere concesso "nel 2019 oltre 3 miliardi di euro di finanziamenti assistiti dalla garanzia pubblica, supportando quasi 20 mila imprese e confermandosi uno dei maggiori player nell'utilizzo di tale Fondo". "Un trend positivo che replica i risultati degli anni precedenti e che conferma l'impegno di Unicredit a sostegno del sistema economico anche con strumenti innovativi, come le garanzie di portafoglio tranched cover di Bond Italia", aggiunge l'istituto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo