trading & sostenibilità

Banca Finnat entra nel mercato borsistico Ice Futures Europe

L'istituto del vice dg Alberto Alfiero entra a far parte dei ''general participant'' per i servizi di trading e per quelli di ''clearing diretto'' sul sistema di compensazione Ice Clear Europe Ltd

Banca Finnat entra nel mercato borsistico Ice Futures Europe

Alberto Alfiero, vice Dg Banca Finnat

Il mercato borsistico Ice Futures Europe annuncia l'ammissione di Banca Finnat quale ''general participant'' per i servizi di trading e per quelli di ''clearing diretto'' sul sistema di compensazione Ice Clear Europe Ltd.

Il Ice Futures Europe è il mercato borsistico su cui avviene lo scambio di quote di emissione di CO2 tra operatori finanziari (Eu Ets)

Questa nuova membership di Banca Finnat "oltre a rafforzare il suo ruolo di intermediario sui principali mercati", si legge in una nota dell'istituto rilanciata da Adnkronos, "è un ulteriore importante passo di un processo di innovazione di cui si è resa da tempo protagonista guardando al settore dello scambio di quote di emissione (Eu Ets), il principale strumento adottato dall'Unione europea, in attuazione del Protocollo di Kyoto, per ridurre le emissioni di gas a effetto serra nei settori energivori".

Dal 2013, infatti, Banca Finnat, dopo essersi iscritta al Registro Europeo delle Emissioni all'interno del sistema Etes ha avviato l'operatività di un desk dedicato ai certificati Co2. ''Siamo la terza banca italiana a diventare negoziatore su Ice Europe, una delle principali borse globali attive sui contratti derivati, con un focus particolare per gli assets del settore energy", dice Alberto Alfiero, vice direttore generale di Banca Finnat.

"II raggiungimento di questo traguardo ci riempie di orgoglio: l'ingresso nel circuito Ice ci rende ancora più credibili in un settore apparentemente di nicchia, ma che in realtà riguarda un numero considerevole di imprese e operatori sottoposti alla Direttiva Eu Ets", aggiunge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo