banche & conti

Deutsche Bank chiude l'anno con 5,3 miliardi di perdite

L'istituto aveva chiuso il secondo trimestre dell'anno scorso con perdite nette per 3,15 miliardi di euro, a fronte di un utile di 401 milioni. A fine luglio aveva annunciato diciottomila esuberi

Deutsche Bank torna al profitto. Dopo quattro anni

Deutsche Bank chiude il 2019 con una perdita netta di 5,3 miliardi di euro: è quanto emerge dai dati economici diffusi oggi ripresi da Adnkronos. La perdita include rettifiche di valore su imposte differite legate alla trasformazione per 2,8 miliardi di euro che non incidono in modo significativo sul capitale, sottolinea una nota. Sul fronte patrimoniale, il Cet1 ratio cresce al 13,6% dal 13,4% del terzo trimestre.

L'istituto aveva chiuso il secondo trimestre dell'anno scorso con perdite nette per 3,15 miliardi di euro, a fronte di un utile di 401 milioni.

A dicembre la banca aveva assicurato progressi nella sua strategia di trasformazione confermando i suoi obiettivi di riduzione dei costi per il 2019, 2020 e 2022. Il più grande istituto di credito tedesco aveva di recente ricevuto una multa da 15 milioni di euro a chiusura di un'indagine per riciclaggio. 

Le difficoltà di bilancio avevano spinto l'istituto ad annunciare a fine luglio scorso diciottomila esuberi tra Londra, Tokyo e New York e la gestione "fuori bilancio" dei titoli più pericolosi. 

leggi anche | Deutsche Bank, erogati 100 milioni di crediti per interventi green su edifici

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo