Quantcast

asset management

State Street GM, in picchiata la fiducia degli investitori

La regione che registra il calo maggiore dell'indice Ici è l'Europa con -3,9 punti. Male anche il Nord America. In controtendenza l'Asia, ma la rilevazione è precedente alla comparsa del Coronavirus

State Street GM, in picchiata la fiducia degli investitori

State Street Global Markets presenta i risultati di gennaio del proprio indice dedicato alla fiducia degli investitori, lo State Street Investor Confidence Index (Ici). L'andamento registrato è di una flessione di 3,2 punti rispetto a dicembre passando a quota 76,5.

È probabile che l'impatto sul sentiment legato al contagio da Coronavirus non si rifletta sui dati di questo mese ( Michael Metcalfe, State Street GM)

Calo maggiore per l'Ici nordamericano (-3,4 punti) che si ferma a 68,2 punti; mentre in Europa l’indice ha perso 3,9 punti, attestandosi a quota 105,5 rispetto ai 109,4 punti di dicembre. In controtendenza il dato in Asia, dove l’indice ha registrato un incremento di 4,8 punti a 93,9.

“I dati di gennaio continuano a segnalare un calo della fiducia degli investitori", commenta Michael Metcalfe (in foto), responsabile global macro strategy di State Street Global Markets.

"È una situazione molto simile a quella vissuta in occasione nel primo round di acquisti di asset da parte della Bce, quando la promessa di acquistare asset ha avuto un impatto molto più significativo sugli investitori rispetto a quanto non abbia fatto l’acquisto di asset stesso”.

“Inoltre", conclude lo strategia capo, "siccome le nostre rilevazioni arrivano fino al 22 gennaio, è probabile che il potenziale impatto sul sentiment degli investitori legato all’aumento dei casi di contagio da Coronavirus non si rifletta sui dati di questo mese”.

leggi anche | State Street apre la gestione fondi al sistema digitale di iCapital

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo