prodotti | real estate

Condomìni e consumi, accordo Crédit Agricole - Tep Energy Solution

Intesa punta a interventi di efficienza energetica di condomini e sedi aziendali.L'istituto di credito proporrà ai clienti della società del gruppo Snam il finanziamento denominato "Flexicondominio"

Condomini e consumi, accordo Crédit Agricole Tep Energy Solution

Crédit Agricole Italia e Tep Energy Solution (gruppo Snam) hanno sottoscritto una convenzione per interventi di riqualificazione energetica su edifici a uso abitativo e terziario in Italia, con particolare attenzione ai condomini, anche al fine di rendere queste soluzioni accessibili al maggior numero possibile di soggetti.

Grazie a questo accordo, Tep, si legge in una nota congiunta ripresa da Adnkronos, metterà a disposizione dei clienti le soluzioni di efficienza energetica incluse nel programma Casa Mia, mentre Crédit Agricole Italia proporrà ai medesimi il finanziamento denominato Flexicondominio ed eventuali altri prodotti e servizi finanziari a supporto dell'offerta tecnica di Tep.

L'istituto di credito ha aderito nel 2019 al protocollo europeo Eemap relativamente ai finanziamenti a supporto di interventi di efficienza energetica e riconferma anche nel 2020 il suo impegno nella sostenibilità, strutturando un proprio percorso attraverso l'adozione di una strategia in grado di coniugare crescita del business e solidità finanziaria con sostenibilità sociale e ambientale, in piena coerenza con i principi fondanti di Crédit Agricole.

Le iniziative di Snam nell'efficienza energetica, rivolte a cittadini,imprese e pubblica amministrazione, si inquadrano nel programma SnamTec focalizzato su innovazione e nuove attività legate alla transizione energetica.

leggi anche | Le case messe all'asta in Italia sono aumentate del 25%

Gli interventi previsti nel programma Casa Mia, dalla realizzazione di cappotti termici per l'isolamento degli edifici alla riqualificazione delle caldaie e al consolidamento strutturale, consentono di abbatterei costi energetici degli immobili anche della metà, migliorandone inoltre l'abitabilità e aumentandone il valore di mercato fino al 10-15%.

La formula proposta punta a finanziare i lavori tramite il risparmio conseguito sui consumi e quello derivante dalla cessione del credito d'imposta legato ai meccanismi Ecobonus e Sismabonus.

leggi anche | Utile e fatturato in crescita per Crédit Agricole

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo