prodotti

Societe Generale presenta i primi certificati con benchmark Esg

Quotati a partire dallo scorso 28 gennaio 2020 sul SeDeX di Borsa Italiana, i tre certificati guardano agli investimenti sostenibili sull’azionario europeo replicando gli indici Soxx

Societe Generale presenta i primi certificati con benchmark Esg

Gli investimenti sostenibili sono stimati in oltre 30,7 mila miliardi di dollari nel mondo1, confermandosi come uno dei trend di mercato più solidi e duraturi degli ultimi anni. In risposta a questa crescente sensibilità degli investitori, Societe Generale ha deciso di ampliare la propria gamma e di portare su Borsa Italiana i primi tre certificati benchmark su indici azionari Esg

Quotati a partire dal 28 gennaio 2020 sul SeDeX di Borsa Italiana, i nuovi certificati offrono tre approcci diversi agli investimenti sostenibili sull’azionario europeo, consentendo di abbracciare tutte le tematiche Esg a 360° oppure concentrarsi sulle società low carbon o su quelle più attente alla lotta al cambiamento climatico.

I tre nuovi strumenti, infatti, replicano in modo lineare (al lordo di costi, imposte e altri oneri) i seguenti indici di Stoxx:

  1. Stoxx Europe 600 Esg-X Net Return EUR. L’indice applica un filtro sulla sostenibilità allo Stoxx Europe 600, escludendo le società che non sono conformi al Global Compact delle Nazioni Unite, oppure che sono coinvolte nell’industria delle armi non convenzionali, producono tabacco, generano ricavi dall’estrazione di carbone o dalla collegata attività di esplorazione o che utilizzano carbone per la produzione di energia.
  2. Euro Stoxx 50 Low Carbon Eur Net Return. L’indice seleziona, partendo dal paniere Stoxx Global 1800, i titoli azionari delle 50 società dell’Eurozona a più alta capitalizzazione che si contraddistinguono per un livello basso di emissioni. L’indice esclude il settore dell’industria del carbone, sovrappesa le azioni di società virtuose e sottopesa quelle che presentano emissioni più elevate.
  3. Stop Europe Climate Impact Ex Global Compact Cw & T Eur Nr. A partire dal paniere Stoxx Global 1800, l’indice seleziona le società che sono leader nella lotta al cambiamento climatico oppure che hanno messo in essere azioni volte ad affrontarlo. Dall’indice sono escluse le società non conformi al Global Compact delle Nazioni Unite oppure che sono coinvolte nell’industria delle armi non convenzionali, producono tabacco o appartengono al settore estrattivo e produttivo collegato al carbone, inclusa la produzione di energia.

“Alla diffusione di questi strumenti contribuiranno certamente tre elementi: il terreno fertile degli investimenti Esg; la scelta degli indici sottostanti; il noto commitment di Societe Generale alle tematiche della sostenibilità”, commenta Costanza Mannocchi (in foto) head of Exchange Traded Products di Societe Generale.

Il titolo Societe Generale è inserito da tempo nei principali indici “socially responsible”: Djsi (World e Europe), FSTE4Good (Global e Europe), Euronext Vigeo (Global, Europe e Eurozone), 4 degli indici STOXX ESG Leaders, ed il MSCI Low Carbon Leaders Index.

La banca è, inoltre, tra i primi firmatari dei Principles for Responsible Banking, ha aderito al Collective Commitment on Climate e, nel 2019, è stata nominata da Robeco prima al mondo per il suo impegno ambientale e sesta in Europa per tutti i criteri di CSR (RobecoSAM 2019).

I nuovi certificati benchmark Esg sono negoziati in euro e replicano in modo lineare l'andamento del sottostante al quale si riferiscono al lordo di costi, imposte e altri oneri (nel caso di indici sottostanti che contengono azioni denominate in una valuta diversa dall'euro, l'investitore è esposto, per quelle azioni, al rischio di cambio tra l'Euro e la valuta di denominazione dell'azione).

Gli indici sottostanti sono la versione total return (cioè con dividendi netti reinvestiti) dei 3 indici azionari menzionati. Dal punto di vista fiscale, le potenziali plusvalenze realizzate dall’investimento nei certificati benchmark, potranno essere compensate con minusvalenze pregresse in portafoglio nei termini e alle condizioni previste dalla normativa applicabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo