M&A

Arriva la conferma, Franklin Templeton compra Legg Mason

L'acquisizione del gestore ha un valore di 50 dollari per azione in una transazione interamente finanziata da mezzi propri. Franklin Templeton coprirà i 2 miliardi di dollari di debito di Legg Mason

Arriva la conferma, Legg Mason è di Franklin Templeton

Arriva la conferma dell'indiscrezione di ieri sull'interesse di Franklin Templeton per l'acquisizione della società di gestione Legg Mason. È la stessa nuova proprietà, attraverso la sua Franklin Resources, ad annunciare di aver siglato un accordo definitivo per acquisire l'azienda per 50 dollari per azione in una transazione interamente finanziata da mezzi propri.

L'acquisizione aggiungerà competenze e forza nell’obbligazionario core,  nell’azionario attivo e nelle strategie alternative (Jenny Johnson, ceo Franklin Templeton)

L'acquirente si farà carico anche di circa 2 miliardi di dollari di debito di Legg Mason. L'acquisizione del gruppo, che complessivamente gestisce oltre 806 miliardi di dollari di asset al 31 gennaio 2020, renderanno Franklin Templeton uno dei maggiori gestori di investimenti globali indipendenti e specializzati al mondo con un patrimonio complessivo di 1,5 trilioni di dollari in gestione (aum).

"Questa acquisizione è una pietra miliare per la nostra organizzazione che sblocca sostanziali opportunità di valore e crescita su più larga scala, diversità ed equilibrio tra strategie di investimento, canali di distribuzione e aree geografiche", commenta Greg Johnson, executive chairman del cda di Franklin Resources. 

“L'acquisizione aggiungerà ulteriori diversificate competenze alle nostre strategie portando una notevole leadership aggiuntiva e forza nell’obbligazionario core nell’azionario attivo e nelle strategie alternative", commenta Jenny Johnson, presidente e ceo di Franklin Templeton. "Avremo la possibilità di espandere anche le nostre soluzioni multiasset”.

Soddisfatto anche Joseph A. Sullivan, chairman e ceo di Legg Mason. "Tutelando l'autonomia di ciascuna organizzazione di investimento, la combinazione di Legg Mason e Franklin Templeton farà rapidamente leva sui nostri punti di forza collettivi, riducendo al minimo il rischio di turbative".

"A nostro avviso l'operazione offre una valutazione interessante per gli azionisti di Legg Mason. Credo che consentirà anche alle affiliate d’investimento di rimanere all'avanguardia in un settore in cui la scala è sempre più vitale per il successo". Sono le parole di Nelson Peltz, ceo e socio fondatore di Trian Fund Management, L.P. uno dei fondi gestiti da Legg Mason.

Le strategie che compongono il gruppo, che complessivamente presentano un portafogli di 4 milioni di azioni ovvero il 4,5% delle azioni in circolazione dell'azienda, hanno stipulato un accordo di voto a sostegno dell’operazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo