prodotti

In arrivo sul SeDeX 21 certificati di Banca Imi

Il 21 febbraio l'istituto del gruppo Intesa Sanpaolo quoterà una nuova gamma di premium cash collect certificate con barriera al 50% e con capitale condizionatamente protetto

borsa

La gamma dei certificati di investimento di Banca Imi (gruppo Intesa Sanpaolo) si amplia con 21 premium cash collect certificate con barriera al 50%, prossimi alla quotazione sul mercato SeDeX di Borsa Italiana a partire dal 21 febbraio 2020.

Affinché vengano riconosciuti i premi alle date di pagamento è necessario che i certificati siano acquistati entro 3 giorni lavorativi prima delle date effettive di pagamento. Affinché vengano riconosciuti i premi alle date di pagamento è necessario che i certificati siano acquistati entro 3 giorni lavorativi prima delle date effettive di pagamento.

I nuovi certificati sono prodotti a capitale condizionatamente protetto che hanno la peculiarità di corrispondere all’investitore tre premi fissi incondizionati annuali durante la vita del Certificato e rimborsare il prezzo di emissione maggiorato di un premio alla scadenza, qualora l’attività sottostante non perda più del 50%.

In particolare, tutti i certificati premium cash Collect barriera 50% quotati il 21 febbraio hanno le seguenti caratteristiche: prezzo di emissione pari a 100 euro, durata di 4 anni e barriera al 50% osservata unicamente alla scadenza; prevedono il pagamento di 3 premi fissi incondizionati, indipendentemente dall’andamento dell’azione sottostante e 1 premio condizionato alla scadenza.

Perché ci sia il pagamento del premio condizionato e venga rimborsato il prezzo di emissione a scadenza, è sufficiente che il sottostante, nella data di valutazione finale, non registri una perdita superiore al 50% del suo valore di riferimento inziale. Per questo motivo anche in caso di ribassi dell’azione sottostante entro il livello barriera, il rendimento del certificate risulta essere positivo.

leggi anche | Fineco azzera le commissioni su azioni, bond, Etf e certificati

A titolo di esempio, vediamo in dettaglio il funzionamento di un certificato: il premium cash Collect su Unicredit. L’investitore avrà la possibilità di acquistare questo strumento direttamente sul mercato SeDeX di Borsa Italiana a partire dal 21 Febbraio attraverso il proprio intermediario finanziario di fiducia, phone banking o internet banking. Indipendentemente dall’andamento dell’azione Unicredit, ogni certificato pagherà 3 premi fissi di 4,20 euro nelle seguenti date: 17 febbraio 2021; 17 febbraio 2022; 20 Febbraio 2023.

Ricordiamo che nelle date sopra elencate il pagamento dei premi avviene indipendentemente della performance del sottostante. Qualora il valore dell’azione Unicredit dovesse essere al di sotto del livello barriera (pari a 7,03), il certificato pagherebbe in ogni caso l’importo di 4,20 euro.

Nel giorno di scadenza del certificato (19 febbraio 2024) l’investitore percepirà il prezzo di emissione del certificato di 100 euro maggiorato dell’ultimo premio condizionato di 4,20 euro qualora il valore dell’azione Unicredit (alla datadi valutazione finale del 15 Febbraio 2024) dovesse essere pari o superiore del livello barriera (pari a 7,03). In casocontrario l’investitore subirebbe una perdita commisurata a quella che avrebbe ottenuto investendo direttamentenell’azione sottostante.

L’investimento in Certificati con azione sottostante denominata in una valuta diversa dall’Euro non comporta per l’investitore il rischio legato all’andamento del tasso di cambio: tutti i certificati sono denominati in euro e sia i premi intermedi che il rimborso a scadenza avvengono in euro.

leggi anche | Comitato azionisti Ubi: "L'offerta di Intesa Sp è ostile, inaccettabile"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo