Quantcast

coronavirus

Fondazione Enasarco: stop ai pagamenti e indennizzi alle imprese

Cinque consiglieri, sui quindici che compongono il cda, hanno richiesto alla governance dell'ente previdenziale dei cf e degli agenti di commercio misure straordinarie e la convocazione di “un tavolo d’emergenza"

Non c'è pace all'Enasarco, il budget 2019 passa per un soffio

Alfonsino Mei (rappresentante Anasf in Enasarco)

I consiglieri della Fondazione Enasarco, Antonino Marcianò, Luca Gaburro, Alfonsino Mei, Davide Ricci e Gianni Guido Triolo, in occasione della prossima riunione del cda, fissata per mercoledì 26 febbraio 2020, presenteranno formale richiesta di immediata sospensione dei pagamenti per le attività delle aree colpite e attivi gli indennizzi previsti per le imprese, siano esse mandanti o mandatarie.

leggi anche | Mei: “Crollo ordinativi, subito sussidi per gli agenti di commercio”

I cinque consiglieri, scrive Askanews, chiedono all’attuale governance che sia urgentemente convocato “un tavolo d’emergenza sul Coronavirus con le parti sociali per arrivare all’individuazione di interventi condivisi, efficaci nella tutela della salute pubblica e sostenibili per le attività colpite”.

Il cda Enasarco è composto da quindici consiglieri; tra i cinque che presenteranno formale richiesta c’è anche il manager IW Bank Ubi, Mei, leader della lista unitaria “Fare Presto!” che si presenta alle elezioni del 17-30 aprile 2020 per guidare la Fondazione nel prossimo Quadriennio: “Il Presidente convochi urgentemente un confronto con le parti sociali per attivare tutte le misure necessarie ed efficaci”. “Fare Presto!” mette insieme Anasf, Federagenti, Fiarc e vede anche il sostegno di Confesercenti e Anpit.

leggi anche | Il gruppo Credem sospende le rate dei mutui nella zona rossa

leggi anche | Intesa Sp, tra filiali chiuse e rate sospese per privati e aziende

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo