obbligazionario | report polimi

Il momento d'oro dei minibond italiani, raccolti 1,18 miliardi

Il report dedica un'ampia finestra di approfondimento agli operatori del mercato impegnati nel ruolo di arranger. Banca Finint e F&P guidano la classifica con 33 emissioni

Il momento d'oro dei minibond italiani, raccolti 1,18 miliardi

E' stato un 2019 positivo per il mercato dei minibond in Italia che consolida lo strumento come alternativa di finanziamento a disposizione delle Pmi che hanno progetti e piani di crescita da sostenere. Sono stati 207 i prodotti collocati, mentre gli emittenti, 183, di cui ben 129 erano alla loro prima esperienza sul mercato dei Importante anche l'ammontare del flusso economico che, secondo Osservatorio sui Minibond del Politecnico di Milano, ammonta a ben 1,18 miliardi di euro raccolti, con un +21% rispetto l'anno precedente. Il report dell'università è stato realizzato monitorando l'andamento delle operazioni di importo inferiore ai 50 milioni. 

Il report dedica un'ampia finestra di approfondimento agli operatori del mercato impegnati nel ruolo di arranger. Banca Finint e F&P guidano la classifica con 33 emissioni, la classifica degli arranger più attivi nel mercato nel 2019. Al terzo posto per numero di emissioni c’è poi Unicredit con 27 emissioni curate, di cui 21 captive.

Unicredit è anche prima fra gli arranger per valore delle emissioni, con 227,88 milioni di euro complessivi, di cui 128,88 da emissioni captive, seguita da Banca Finint con 190,44 milioni. Se non consideriamo le operazioni captive, Banca Finint sale al primo posto con 149,8 milioni.

Se guardiamo, infine, al cumulato delle operazioni sotto i 50 milioni censite dal 2012, Banca Finint è prima per controvalore (861 milioni). 

leggi anche | Intesa Elite-Ubs sullo sviluppo delle piccole quotate italiane

Il report dedica un approfondimento all'Export Basket Bond Programme lanciato da Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Banca Finint per supportare l'internazionalizzazione delle imprese italiane aderenti al programma Elite di Borsa Italiana. L’ammontare emesso nel 2019 è stato pari a 50 milioni con Cdp e Banca del Mezzogiorno - Mediocredito Centrale che hanno agito come anchor investors nel primo closing sottoscrivendo rispettivamente il 50% e il 40% del controvalore.

L'operazione ha coinvolto 10 aziende (Badinotti Group SpA, Bucci Automations, Fratelli Polli, Gfm, Giglio Group, Industria Chimica Adriatica Ica, Magis, Plastica Alfa, Pusterla 1880 e Svas Biosana) con singole emissioni di importo compreso fra 2 milioni e 9 milioni. Una seconda tranche da 14 milioni ha poi interessato la società Octo Group.

leggi anche | Banca Finint e Cdp partecipano al minibond della coop Codess

Un altro approfondimento riguarda i progetti regionali: anche in questo contesto Banca Finint è protagonista, tramite la controllata Fisg. Nella Regione Campania, si utilizzeranno fondi europei per il progetto Garanzia Campania Bond. Attualmente sono aperte le manifestazioni di interesse per le aziende interessate e sono già pervenute richieste di emissioni per oltre 150 milioni.

leggi anche | Amundi sottoscrive un minibond sull'assistenza sanitaria privata

Gli arranger selezionati sono Banca del Mezzogiorno - Mediocredito Centrale in Rti con Banca Finint. Un nuovo progetto regionale è partito in Lombardia alla fine del 2019 con Elite Basket Bond Lombardia, sviluppato da Cdp e Finlombarda, con un plafond da 100 milioni. L’arranger dell’operazione sarà Banca Finint e le prime 2 emissioni a scadenza 9 anni sono state condotte da BV Tech SpA 10 milioni) e Montefarmaco Otc SpA 7 milioni).

Il report evidenzia anche gli investimenti in minibond da parte di fondi italiani di private debt, tra i quali il Fondo Pmi Italia II e il Fondo Strategico Trentino - Alto Adige gestito da Finint Sgr. 

leggi anche | Unicredit sottoscrive il minibond da 4 milioni di Scame Parre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo