conti 2019

Dpam mette a segno il quarto anno di crescita consecutivo

Il patrimonio gestito totale della società è aumentato di 7,48 miliardi di euro con un incremento di oltre il 22%. Complici della crescita i fondi pensione e l'attività di distribuzione wholesale paneuropea

Trimestrali, Cattolica Assicurazioni trainata dal settore vita

Dpam porta a casa il quarto anno di crescita. Per la società di investimenti il 2019 si è concluso con performance positive per gli investimenti a 3 e 5 anni. Il patrimonio gestito totale aumenta di 7,48 miliardi di euro (con un incremento di oltre il 22%). Questa crescita è il risultato sia di positivi effetti di mercato che della raccolta netta positiva derivante dalla clientela istituzionale e professionale e dai distributori.

Dell'aumento dai 31,8 miliardi di euro di fine dicembre 2018 ai 39,2 miliardi di euro al 31 dicembre 2019, oltre 2,1 miliardi di euro provengono dalla raccolta netta, di cui quasi il 70% proveniente dalle attività internazionali.

La raccolta netta risulta positiva in tutti i Paesi; in termini di segmenti di clientela, i fondi pensione e l'attività di distribuzione wholesale paneuropea hanno contribuito in modo significativo alla crescita di Dpam.

La società ha registrato una crescita sia nelle strategie obbligazionarie che in quelle azionarie, sulla spinta delle performance degli investimenti. Rispetto al settore dei fondi europei nel suo complesso, che lo scorso anno ha visto flussi positivi nei fondi obbligazionari, la società ha registrato anche un significativo afflusso nelle sue diverse strategie azionarie europee e globali. Nell'ambito del reddito fisso, le strategie che hanno visto gli afflussi più significativi sono la global unconstrained, quelle high yield e la strategia emerging market debt in valuta locale.

Le strategie interamente sostenibili si affermano come i motori della crescita, con oltre 7,2 miliardi di euro di patrimonio in gestione in diverse classi di attivi e temi. Gli attivi in queste strategie passano da 4 miliardi di euro a fine 2018 a 7,2 miliardi di euro a fine 2019.

Hugo Lasat, ceo di Dpam, si dice soddisfatto della crescita superiore alla media del patrimonio in gestione e riguardo al tempa della sosteniblità afferma: "Il nostro track record di performance dimostra che, a lungo termine, una combinazione di sostenibilità e gestione finanziaria garantisce un valore aggiunto considerevole creando un cosiddetto doppia alfa per il cliente".

leggi anche | Schroders festeggia un patrimonio gestito su nuovi massimi

leggi anche | Utili e masse gestite in crescita per il gruppo Aviva

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo