insurance | dati ivass

Ramo danni e responsabilità civile in crescita del 9%

Il bollettino dell'Autorità di vigilanza registra a fine 2018 una crescita degli utili della raccolta premi nel comparto property con 5,4 miliardi di euro.

Ramo danni e responsabilità civile in crescita del 9%

A fine 2018 la raccolta premi nel comparto property si è attestata a circa 5,4 miliardi di euro, in aumento del 9,3% rispetto al 2013. Il dato, pari a poco più del 16% del ramo danni, è contenuto nel bollettino statistico dell'Ivass dedicato esclusivamente all'attività assicurativa nel comparto property (rami incendio-elementi naturali e altri danni) e nel ramo responsabilità civile generale. La raccolta nel ramo responsabilità civile, si legge in una nota di Adnkronos, è in crescita più contenuta (6,1%) nel periodo analizzato e raggiunge poco più di 3 miliardi di euro nel 2018 (9% del totale della raccolta danni).  

Il ramo Incendio ed elementi naturali ha prodotto nel 2018 un utile di 36 milioni di euro tornando a risultati positivi dopo la perdita di 61 milioni di euro registrata nel 2017. Il premio medio per unità di rischio assicurata, al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è di 139 euro.

Anno negativo invece per il ramo Altri danni ai beni, che registra una flessione di 156 milioni di euro, in deciso peggioramento sul 2017 chiuso con la perdita di 78 milioni di euro. Il premio medio per unità di rischio, al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è pari acirca 158 euro, in calo in termini reali del 2,9% rispetto all'anno precedente e del 2,8% rispetto al 2013.

Infine il Ramo Responsabilità civile generale che nel 2018 cresce di 14 punti percentuali con un utile di 1 miliardo di euro. Il ramo registra risultati positivi a partire dal 2014; il premio medio per unità di rischio assicurata, al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è di 153 euro circa, in termini reali in calo del 3,8% sul 2017 e del 6,3% sul 2013.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo