risparmio gestito | il RANKING di FIDA

Asset class, i buoni e i cattivi di febbraio

Tra gli indici di categoria bene gli obbligazionari governativi Usa anche se con rendimenti contenuti. Rispunta l'azionario cinese. In negativo si distinguono l'indice settoriale Energia seguito dagli indici geografici su Brasile e Turchia

Moody's migliora il giudizio a lungo termine di Bper

Il Coronavirus invade l'Europa e i mercati crollano. Lo rilevano anche le nuove calssifiche realizzate dalla società di rating e di analisi di mercato e portafogli, Fida, sui migliori e i peggiori fondi di investimento suddivisi per rendimenti e asset class, per il mese di febbraio. 

Iniziamo con l'analisi dei prodotti per rendimento. Come si legge nella prima tabella, i fondi che il mese scorso hanno registrato un attivo sono quasi tutti obbligazionari e presentano massimi contenuti. Compaiono anche gli azionari cinesi (al quinto posto con il +1,5%), in ripresa dopo il crollo di fine gennaio.

I migliori fondi su indici sono quelli dedicati ai Treasury americani a medio-lungo periodo (+2,82%), seguiti dai bond governativi Usa con altri tempi di investimento (+2,49). In terza posizione troviamo gli indici sull'obbligazionario corporate e governativo che fanno guadagnare ai fondi il +1,65%. 

I fondi con performance peggiori sono, invece, gli azionari. Primi tra gli ultimi: i prodotti sui titoli energetici (-13 nell'ultimo mese trascorso), seguiti dall'azionario brasiliano (-13.28) e dai titoli turchi (-13,04).

il ranking di Fida | Fondie rendimenti, ecco chi ha vinto a febbraio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo