vigilanza

Covid-19 e crowdfunding, Consob: "più tutele per gli investitori"

L'Authority richiama i portali online dedicati alla raccolta di capitali per chiedere di alzare la guardia per evitare i problemi che potrebbero derivare dalla pandemia di Covid-19

Rischio No Deal, le indicazioni di Consob agli operatori finanziari

Consob scrive ai portali online dedicati alla raccolta di capitali per metterli in guardia dai problemi che potrebbero derivare dalla pandemia di Covid-19. Problemi che potrebbero riflettersi anche tra i partecipanti alle camapgne in corso di corwdfunding mettendone a rischio le attività di investimento.

Per questo motivo l'autorità di vigilanza sulla Borsa e i mercati invita, con una delibera, i gestori dei portali on-line alla "a considerare con la dovuta diligenza le potenziali implicazioni che l’emergenza in atto potrebbe determinare in termini di tutela degli investitori". 

Consob sottolinea in particolare "la necessità, soprattutto nelle aree più interessate dalla diffusione del virus, di adottare le più adeguate misure al fine di assicurare la continuità delle attività svolte". Infine, l'organismo rileva "la necessità di pubblicare tempestivamente eventuali aggiornamenti forniti dall’offerente, anche concernenti fatti nuovi e significativi intervenuti successivamente alla pubblicazione dell’offerta, suscettibili di influenzare la decisione di investimento". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo