Quantcast

Risultati commerciali

Fineco, il brokerage fa volare la raccolta a marzo

I mercati molto volatili favoriscono il successo del risparmio amministrato e della raccolta diretta in casa della banca guidata dall'ad e dg Foti. Paga dazio invece il risparmio gestito che registra forti deflussi

Fineco, il brokerage fa volare la raccolta a marzo

La sede di Fineco a Milano

Fineco esulta anche a marzo, in piena epidemia da Coronavirus, grazie alla capacità di diversificare i ricavi. Nel terzo mese dell’anno la raccolta netta, pari a 1.021 milioni di euro, ha registrato il miglior risultato da dicembre 2015, confermando ancora una volta il trend di crescita di Fineco anche in una fase molto complessa come quella attuale e senza fare ricorso a politiche commerciali di breve periodo. La solidità della piattaforma ha permesso di gestire volumi eccezionalmente elevati senza discontinuità per la clientela, evidenziando le potenzialità del modello di business in un contesto che vede accelerare il processo di digitalizzazione, di cui Fineco è il player di riferimento.
L’asset mix riflette sia l’approccio flessibile e trasparente della piattaforma aperta e multicanale di Fineco, sia l’elevata volatilità presente sul mercato. Una combinazione che se da un lato ha innescato deflussi nella componente gestita (-791 milioni di euro), dall’altro ha premiato sia la componente amministrata (829 milioni), grazie alla semplicità di utilizzo e alla qualità dell’offerta brokerage best in classin Italia, sia quella diretta (983 milioni) proveniente da clienti nuovi e già esistenti.
A conferma della capacità del modello di business di generare ricavi in ogni condizione di mercato, il brokerage ha visto una decisa accelerazione a seguito dell’elevata volatilità che ha portato al terzo mese record consecutivo. I ricavi stimati del trimestre, con il mese di marzo che da solo ha contribuito per circa 30 milioni, si sono attestati a circa 64 milioni: oltre +110% rispetto a 30,2 milioni del 1Q19 e oltre +75% rispetto a 35,9 milioni del 4Q19. 
Alessandro Foti, ad e dg di Fineco, ha dichiarato a proposito dei risultati che “A marzo Fineco registra una raccolta particolarmente robusta, caratterizzata da un asset mix influenzato dalla complessa fase di mercato. Si conferma così la forza di un modello di business solido e diversificato: i dati sono infatti accompagnati da performance molto positive sul fronte del brokerage, business tipicamente favorito da un contesto volatile. Prosegue l’acquisizione di nuovi clienti, sulla scia di una forte spinta alla digitalizzazione che sta cambiando strutturalmente le abitudini di una clientela che mostra di apprezzare sempre di più la customer experience, la qualità del servizio e la solidità della nostra piattaforma integrata”.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo