asset management

La Française acquisisce il suo primo edificio in Gran Bretagna

La società ha comprato per 48,5 milioni di sterline un palazzo nella City di Londra dalla joint venture Helical-The Baupost. L'operazione va ad aggiungersi al completamento di un ufficio a Edimburgo

L'edificio al numero 90 di Bartholomew Close nella City di Londra acquistato da La Francaise dalla joint venture Helical-The Baupost group

L'edificio al numero 90 di Bartholomew Close nella City di Londra acquistato da La Francaise dalla joint venture Helical-The Baupost group

La Française ha acquisito, per 48,5 milioni di sterline dalla joint venture Helical-The Baupost, il suo primo asset nel Regno Unito. L'operazione è stata condotta tramite un fondo di investimento immobiliare collettivo, gestito da La Française Real Estate partners international.

Il prezzo di acquisto incorpora un rendimento netto iniziale del 3,9%. JLL ha rappresentato La Française real estate, mentre Ingleby Trice e Fineman Ross hanno rappresentato il venditore.

Il progetto dell’immobile, certificato BREEAM Excellent, è stato sviluppato da Helical e completato nel 2018 nell'ambito della prima fase di riqualificazione del quartiere urbano multi-impiego di cui fa parte, noto come Barts Square.

Originariamente utilizzato come fabbrica di linoleum, è stato ricostruito a ridosso di una facciata in stile vittoriano e fornisce 24.000 metri quadrati di uffici di grado A sui sei piani superiori e un'unità commerciale di 6.400 metri quadrati al piano terra e ai livelli inferiori.

La struttura, adibita a uffici e negozi e di recente riqualificazione, si trova al numero 90 di Bartholomew Close nella City di Londra, tra le stazioni della metropolitana di St. Paul's e Farringdon. La proprietà è in multilocazione a 6 affittuari di diversi settori ed è collegata a tre nodi di trasporto chiave della zona: St. Paul's (Central Line), Barbican (Circle, Hammersmith & City e Metropolitan Line) e Farringdon (Elizabeth Line). Poco lontano si trova anche il Culture Mile, una nuova area culturale costruita attorno a tre progetti di sviluppo tra cui Smithfield Market, il Centre for Music e Beech Street.

"Siamo felici di aver acquistato un edificio chiave nell’area Barts Square", spiega l'invetment director di La Française Real Estate partners international, Peter Balfour. "Prevediamo buone prospettive di crescita associate al completamento di nuovi sviluppi nelle vicinanze. Il 90 Bartholomew Close si aggiunge al portafoglio del nostro gruppo con 23 miliardi di euro di asset in gestione". "Questa operazione va ad aggiungersi al nostro recente completamento di un ufficio al 10 di George Street a Edimburgo per conto di un cliente danese", spiega il ceo della società, David Rendall (in foto). 

"Nonostante si operi in un contesto con diverse limitazioni, la tempistica di questa vendita riflette la mia ferma convinzione che il mercato immobiliare londinese di buona qualità continuerà ad attrarre capitali internazionali", commenta Gerald Kaye, ceo di Helical.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo