ingressi

IwBank, Pirolli nominato responsabile della formazione
della rete

Insieme all'arrivo di Fabrizio Pirolli, l'sitituto del gruppo Ubi recluta tre consulenti finanziari, tutti operativi su Roma: Alberto Ciancaleoni, Massimo Mainero Rocca e Roberto Sanna

IWBank Private Invest., Amato nell'area manager di Napoli

Dario Di Muro, direttore generale di IWBank Private Investments

IwBank punta sull'attività di formazione dei suoi consulenti finanziari, guidati dal direttore generale, Dario Di Muro. In tale ottica rientra il rafforzamento della struttura manageriale con l’ingresso di Fabrizio Pirolli, che ricoprirà la carica di responsabile formazione rete di cui andrà a rinforzare l’area sviluppo, governata da Paolo Isidoro

Pirolli (in foto) dispone di una esperienza nell’implementazione di moduli formativi di alto profilo applicati alla consulenza finanziaria. Proveniente da Fideuram, dove ricopriva l’incarico di Responsabile Formazione, in precedenza ha svolto la medesima funzione in Banca Sara. Può contare su passaggi anche in altre importanti realtà, tra cui Banca Generali – dove si è occupato nello specifico delle attività formative dedicate al segmento Private.

Contestualmente, la rete di IWBank si è rafforzata con il reclutamento di tre consulenti: Alberto Ciancaleoni, Massimo Mainero Rocca e Roberto Sanna, tutti e tre operativi a Roma. Provengono da Deutsche Bank Ciancaleoni e Sanna, mentre Mainero Rocca si unisce a IwBank da Banca Mediolanum. Nello svolgimento della propria attività, faranno capo all’area manager di riferimento, Massimo Maiuri

“Queste novità rappresentano al meglio la volontà di IwBank di continuare a crescere prima di tutto sul fronte della formazione", commenta Di Muro, "ggetto di quella che ritengo sia una delle più significative lezioni che l’attuale situazione socioeconomica ha impartito al settore della consulenza finanziaria, ossia l’importanza della preparazione dei consulenti finanziari e della loro capacità di adattamento in un contesto di mercato particolarmente sfidante".

Sono convinto", aggiunge il dg, "che proprio l’attenzione che diamo alla sfera formativa e la centralità che assegniamo ai nostri professionisti della consulenza siano due dei fattori che spingono sempre più wealth manager e cf a sposare il nostro modello di business, e questi tre nuovi reclutamenti ne sono ulteriore dimostrazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo