risultati commerciali

Anima, raccolta positiva per mezzo miliardo nel primo trimestre

Buono anche il risultato del mese d'aprile per la società presieduta da Alessandro Melzi D'Eril, che raccoglie 178 milioni di euro dai due principali segmenti di clientela

anima sgr

Anima Holding approva i risultati del primo trimestre 2020 e registra una raccolta netta positiva per oltre 0,4 miliardi di euro, 176,5 miliardi di masse gestite (in calo del 5% rispetto ai 185,7 miliardi di fine 2019). Le commissioni nette di gestione hanno raggiunto i 71,3 milioni di euro (+2% rispetto ai 70,1 milioni di euro del primo trimestre 2019).

Il trimestre segna un incremento anche delle commissioni di incentivo che si attestano a 23,1 milioni di euro (rispetto ai 4,1 milioni di euro dello stesso periodo 2019). I ricavi totali del gruppo dell'ad Alessandro Melzi d’Eril, si sono attestati a 102,8 milioni di euro (in aumento tendenziale del 28%). 

L’utile ante imposte tocca i 59,0 milioni di euro (in aumento tendenziale del 40%); l’utile netto si è attestato a 38,6 milioni di euro (+41%); i costi operativi risultano invariati a 20,8 milioni di euro (sostanzialmente stabili); il rapporto fra costi e ricavi netti complessivi, esclusi i ricavi netti le commissioni di incentivo, ammontano al 26,1% (cost/income ratio).

In crescita del 32% l’utile netto normalizzato con 50,2 milioni di euro nel trimestre. Al 31 di marzo l’indebitamento finanziario netto risulta pari a 212,5 milioni di euro (rispetto ai 223,3 milioni di euro alla fine dell’esercizio 2019). Il dato è aggiornato rispetto ai 73 milioni di dividendi confermati e programmati dal 20 maggio prossimo.

La raccolta netta di risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di Ramo I) del gruppo nel mese di aprile 2020 è stata positiva per circa 178 milioni di euro, per un totale da inizio anno positivo per circa 600 milioni di euro. A fine aprile le masse gestite complessive del gruppo Anima ammontano a oltre 177 miliardi di euro, in calo rispetto ai circa 185 miliardi di euro a fine 2019. “Il mese di aprile, pur risentendo della forte limitazione delle attività commerciali dovute all’emergenza sanitaria, evidenzia un risultato positivo grazie al contributo della clientela retail dei nostri principali partner strategici e del segmento istituzionale”, ha commentato Melzi d’Eril.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo