InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

risultati commerciali

Etica Sgr, utili 2019 in crescita rispetto all'anno precedente

Il patrimonio in gestione dei fondi della società è cresciuto del 31%, arrivando a 4,59 miliardi. Cresce anche il numero di clienti che dal 2018 ad oggi segna un +28%. La sgr ha confermato la scelta della rendicontazione sostenibile con il modello del bilancio integrato

Etica sgr distribuisce 3,4 milioni di euro di dividendi

Ugo Biggeri, confermato presidente del cda di Etica sgr

L'assemblea dei soci di Etica Sgr, guidata dal presidente Ugo Biggeri, ha approvato il conti 2019 e per il decimo anno consecutivo la società di gestione del gruppo Banca Etica sceglie il bilancio integrato tenendo insieme i risultati economici della società e il report di sostenibilità realizzato secondo gli Standards del “GRI - Global Reporting Initiative”.

L’utile lordo 2019 corrisponde a 8,14 milioni di euro mentre l’utile netto a 5,57 milioni. La crescita, rispetto al 2018 è di 1 milione di euro. Il risultato positivo è dovuto alla crescita del margine di intermediazione, che si è attestato a 17,18 milioni, derivante dall’incremento delle commissioni attive (59,13 milioni) e da alcuni nuovi accordi di consulenza Esg.

"Con i piedi saldi nella nostra storia, celebriamo i nostri venti anni insieme alla capogruppo, Banca Etica, e ai tanti clienti che ci hanno aiutato a crescere. Con la testa rivolta verso il futuro, cerchiamo di contribuire nel nostro piccolo, con efficacia, alla risoluzione di problemi globali. Perché investire per il proprio futuro e per il futuro del pianeta è possibile", commenta Biggeri. 

"Posso dirmi contento di guidare un gruppo di persone che fa la differenza nel settore, in un contesto sempre più affollato e competitivo", aggiunge il direttore generale della società, Luca Mattiazzi (in foto). Per il futuro puntiamo strategicamente sulle nostre competenze specifiche e sul nostro approccio votato al miglioramento continuo". 

“Il Gruppo Banca Etica, grazie al contributo di Etica Sgr, ha raggiunto i 6,5 miliardi di risparmio raccolto in Italia e superato i 300 mila clienti nel 2019", aggiunge la presidente di Banca Etica, Anna Fasano. "Sentiamo la responsabilità di questa fiducia crescente che ci viene accordata per fare sempre meglio la nostra parte al fianco dell'economia sostenibile e responsabile che dovrà essere sempre più centrale nella ripresa. Grazie anche ai dividendi di Etica Sgr, Banca Etica genera impatti positivi che abbiamo potuto misurare concretamente in termini di creazione di posti di lavoro, inserimento di persone svantaggiate, emissioni di CO2 ridotte, rifiuti recuperati e riciclati, sostegno all'imprenditoria femminile, sport, cultura e tanto altro”.

Patrimonio e clienti. Nel 2019 la raccolta netta dei fondi del Sistema Etica è stata di 738,88 milioni di euro mentre il patrimonio in gestione è cresciuto del 31%, arrivando a 4,59 miliardi. È salito in modo significativo anche il numero di clienti che, a fine anno, si attestava ad oltre 262.000 (+28% rispetto al 2018).

L’assemblea degli azionisti ha nominato anche il nuovo consiglio di amministrazione che subentra al precedente, giunto al termine del proprio mandato con l’approvazione del bilancio. Viene confermato alla presidenza Ugo Biggeri insieme ai consiglieri Marco Carlin, Marco Carlizzi, Federica Ielasi e Cesare Pozzi. I nuovi ingressi sono Carlo Capotorti, Stefania Di Bartolomeo, Grazia Orlandini e Aldo Soldi. Il nuovo cda, ridotto da undici membri a nove, resterà in carica per il prossimo triennio, fino all’approvazione del Bilancio 2022.

Engagement 2019. Nel corso del 2019 la società ha dialogato con 97 aziende internazionali, rivolgendo ai manager più di 700 domande su tematiche di responsabilità socio-ambientale e politiche aziendali. L’attività di dialogo è stata portata avanti attraverso l’invio di richieste scritte di informazioni, l’organizzazione di conference call, momenti di incontro dedicati o partecipazione a workshop con le imprese. Inoltre Etica Sgr ha partecipato alle assemblee di 39 società, votando più di 400 punti all’ordine del giorno.

Impatto ambientale, sociale e di governance. L’obiettivo di ottenere potenziali performance finanziarie positive per i fondi comuni si integra all’impegno per un impatto positivo per ambiente, società e governance. Il Report di Impatto è il documento annuale che rendiconta questa attività. Nell’edizione 2019 tra i risultati ambientali si legge che le società con obiettivi di riduzione delle emissioni presenti nei portafogli dei fondi di Etica Sgr sono state +69% rispetto al mercato di riferimento (Msci World Net Total Return in euro) e quelle che si sono impegnate pubblicamente a ridurre l’utilizzo di acqua e aumentare l’efficienza idrica il +34%.

Tra i risultati sociali è stato calcolato che le società presenti nei portafogli dei fondi di Etica Sgr hanno creato in media il 142% in più di posti di lavoro rispetto al benchmark e le società che adottano politiche per prevenire il lavoro minorile sono state il +44%, sempre rispetto al mercato di riferimento. Buoni i risultati anche sul tema della governance: +73% le società con un comitato di sostenibilità in seno al Consiglio di Amministrazione e +55% le società con una presenza femminile di almeno 1/5 in ruoli dirigenziali.

Nel corso del 2019 hanno visto la luce i progetti selezionati da appositi bandi lanciati da Fondazione Finanza Etica, a cui Etica Sgr aveva affidato in precedenza la gestione di 477.000 euro del proprio fondo per erogazioni liberali. I bandi ricercavano progetti meritevoli nei seguenti tre ambiti:

  • educazione alla finanza etica e al risparmio consapevole;
  • progetti di ricerca sui temi della finanza etica, imprese sociali e workers buyout;
  • sostegno agli investimenti di imprese sociali e workers buyout nei seguenti settori di attività: efficienza energetica ed energie rinnovabili (coibentazione immobili, cogenerazione, solare termico, solare fotovoltaico, eolico, idroelettrico, biomasse, ecc.), ambiente (gestione dei rifiuti, riciclo delle materie prime, produzioni ecocompatibili), inserimento lavorativo di immigrati, legalità (gestione di beni confiscati alla mafia, ecc.).

Il bosco di Etica Sgr. Etica Sgr, in collaborazione con Rete Clima, ha deciso di partecipare all’impegno per una Milano sempre più verde nell’ambito di ForestaMi: il progetto dell’area metropolitana della città che prevede la posa di 3 milioni di alberi entro il 2030. All’interno del Parco Nord nascerà il Bosco di Etica Sgr, con la messa a dimora di 403 alberi appartenenti a specie caratteristiche lombarde. Queste piante, durante il loro ciclo di vita, saranno capaci di assorbire circa 235.000 kg di CO2, a compensazione delle emissioni derivanti dall’attività aziendale. Tre alberi di questo bosco compenseranno le emissioni derivanti dalle visualizzazioni del sito internet aziendale che, infatti, espone la label “zero emission” del progetto CO2web promosso da Rete Clima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo