vigilanza

Ocf, consulente finanziario romano sospeso per un anno

Il provvedimento cautelare è stato assunto dall'organismo di Carla Bedogni Rabitti per la violazione di varie norme relative all'uso illecito di documenti contabili e a delitti contro la pubblica amministrazione

Consob, multa di 15mila euro a cf autonomo abusivo

Sandro Pontecorvo, romano, classe '69 è sospeso dall’esercizio dell’attività di consulente finanziario per un anno dall'Ocf. L'organismo responsabile per la tenuta dell'Albo unico dei cf italiani ha deliberato lo scorso 21 aprile la sospsensione dopo aver constatato la violazione, da parte del professionista autonomo, di vari reati per i quali il secondo comma dell'articolo 7-septies del Testo unico per la finanza riconosce all'Ocf poteri cautelari come la sospensione. 

I delitti in questione sono quelli "previsti nel titolo XI del libro V del codice civile e nella legge fallimentare", scrive l'organismo guidato da Carla Bedogni Rabitti, ossia quelli legati all'uso di "documenti contabili societari" con "l’intenzione di ingannare i soci o il pubblico". 

La sospensione di Pontecorvo è poi legata a quanto previsto in caso di "delitti contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l'ordine pubblico, contro l'economia pubblica, ovvero delitti in materia tributaria". Violazioni sono state riscontrate anche per quel che riguarda sia le regole di trasparenza e lealtà e sia per quanto previsto dal titolo VIII del testo unico bancario, ossia l'attività abusiva di raccolta del risparmio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo