ingressi

Fideuram e Sanpaolo Invest, ecco le otto punte dei nuovi 49 ingaggi

Sono stati 49 i nuovi private banker reclutati, tra il primo gennaio e il 30 aprile 2020, delle reti del gruppo Intesa Sanpaolo.

Fideuram collana 150 milioni con il suo fondo multi asset

Fabio Cubelli, condirettore generale di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking

Sono stati 49 i nuovi private banker reclutati, tra il primo gennaio e il 30 aprile 2020, delle reti Fideuram e Sanpaolo Invest. Complessivamente le reti del gruppo Intesa Sanpaolo contano 4.848 consulenti finanziari.

Ecco i recenti inserimenti di rilievo. A febbraio è entrato nella rete lombarda di Fideuram Andrea Verzeletti. A marzo sono stati ingaggiati Anna Caveglia (Piemonte); Sebastiano Costamagna (Piemonte), Daniele Ambroggi (Emilia Romagna), Monica Cremon (Emilia Romagna) e Alessandro Pellinacci (Toscana). Sanpaolo Invest, invece, ha vito a febbraio l'arrivo nella rete della regione Lazio di Giovanni Pietrosante (Lazio). 

“Nei primi quattro mesi dell’anno abbiamo accolto 49 nuovi consulenti finanziari e private banker", dice Fabio Cubelli, condirettore generale di Fideuram – Intesa Sanpaolo private banking. "Anche in questi mesi di emergenza sanitaria le Reti Fideuram e Sanpaolo Invest continuano ad essere percepite come un modello di servizio vincente, un punto di riferimento per l’intero mondo della consulenza finanziaria in grado di attrarre professionisti di standing elevato ma anche giovani brillanti che vogliono intraprendere la carriera nella consulenza attraverso percorsi di carriera personalizzati".

"Crediamo fortemente", conclude Cubelli, "che sia indispensabile continuare ad investire sulla formazione dei nostri professionisti facendo leva sull’esperienza del Campus Fideuram – anche online - e sui percorsi di certificazione sviluppati in accordo con importanti atenei italiani ed esteri”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo