Quantcast

incarichi

Molesini è il nuovo presidente della Fondazione Querini Stampalia di Venezia

La Fondazione Querini Stampalia di Venezia ha nominato l'ad e dg di Fideuram Intesa Sanpaolo Pb, Paolo Molesini, nuovo presidente. Succede a Marino Cortese, da poco scomparso all'età di 81 durante il suo ricovero in ospedale

Reti più forti della pandemia: raccolta netta positiva a marzo

Paolo Molesini, nuovo presidente della Fondazione Querini Stampalia di Venezia

La Fondazione Querini Stampalia di Venezia ha nominato Paolo Molesini nuovo presidente, come successore di Marino Cortese (in foto), da poco scomparso all'età di 81 durante il suo ricovero in ospedale.

“Accetto con profondo orgoglio un ruolo così prestigioso, che conferma il mio legame personale con la città e con una delle sue istituzioni più rappresentative", dice Molesini. "La Fondazione Querini Stampalia – con le sue competenze e la passione con cui partecipa allo sviluppo culturale di Venezia – costituisce uno degli stimoli indispensabili per la crescita della nostra città.

"Con vivo entusiasmo, dedicherò i miei sforzi alla valorizzazione della Biblioteca, del Museo, alla promozione dell’architettura contemporanea e delle numerose iniziative in grado di rendere Venezia, ancora di più, un luogo d’incontro, di scoperta e di studio”.

“Sono particolarmente grato a Paolo Molesini, veneziano e cafoscarino, per aver accettato, all’apice di una prestigiosa carriera, la presidenza dell’Istituzione che ha frequentato da studente.", commenta Giovanni Castellani, vicepresidente della Fondazione Querini Stampalia. "Sono sicuro che sotto la sua guida la Fondazione raggiungerà nuovi traguardi nella promozione della cultura sia in città che a livello nazionale e internazionale”.

Paolo Molesini, milanese d’adozione, è cresciuto a Venezia, città a cui è molto legato e dove ha frequentato gli studi, laureandosi in Economia Aziendale a Ca’ Foscari. Nel 2018 ha ricevuto il premio Alumnus alla Carriera dall’Associazione Ca’ Foscari Alumni. Fratello dello scrittore e poeta Andrea Molesini (vincitore del premio Campiello nel 2011), sua madre Lida era figlia di Nicolò Spada, fondatore della Ciga - Compagnia Italiana dei Grandi Alberghi, fra gli iniziatori del moderno turismo balneare al Lido. Da febbraio 2020 Molesini ha assunto la carica di presidente di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking di cui è stato, dal 2015 al 2019, amministratore delegato e direttore generale. 

Dopo la laurea in Economia Aziendale presso la Ca’ Foscari di Venezia e un Master in Business Administration all’INSEAD Fontainebleau – Francia, entra in Henkel Group come Export Manager. Nel 1986 diventa Manager dell’area Financial Services di The Mac Group a Londra, nel 1991 entra nel gruppo Fondiaria per la creazione dell’ufficio Marketing Strategico.

Nel 1993 entra in Sanpaolo Vita come direttore commerciale per poi diventare dg e ad. Dal 2001 al 2003 è in Banca Monte dei Paschi di Siena come responsabile dell’area commerciale retail. A luglio del 2003 entra in Banca Intesa come responsabile della divisione private banking. Paolo Molesini è stato anche consigliere di Société Européenne de Banque, Banco di Napoli ed Eurizon A.I.

La Fondazione Querini Stampalia nasce nel 1869 ed è tra le più antiche fondazioni culturali in Italia. Giovanni Querini Stampalia (1799 - 1869), ultimo discendente della sua casata, dispone per testamento che i suoi beni divengano “d’uso pubblico”: palazzo, terreni e case, libri, quadri, mobili, oggetti d’arte. Si tratta di un esempio raro di conservazione, in un unico luogo, di tutti i beni di una famiglia patrizia: un ampio patrimonio immobiliare, artistico, documentario e bibliografico che oggi, a distanza di 150 anni, la Fondazione conserva, rende accessibile e promuove secondo la volontà del fondatore di favorire “il culto dei buoni studj, e delle utili discipline”.

Al primo piano del palazzo, dimora storica dei Querini Stampalia, si trova la Biblioteca, aperta con un orario molto ampio, anche la sera e nei giorni festivi; al secondo piano la Casa Museo; al terzo le esposizioni temporanee e, dal 2018, le Collezioni della Cassa di Risparmio di Venezia, affidate alla Fondazione da Intesa Sanpaolo.

La Querini Stampalia collabora con istituzioni pubbliche e private locali, nazionali e internazionali ed è particolarmente attiva nei settori dell’arte contemporanea, della trasmissione della storia di Venezia, della biblioteconomia, della formazione, delle attività educative.

Il lascito del 1868 delinea la missione della Fondazione, sempre attuale: essere luogo di confronto, attento ai cambiamenti e aperto alle nuove generazioni; raccogliere intorno a sé le forze vive della contemporaneità. Quasi coetanea dell’Italia del Risorgimento, la Fondazione ha attraversato due guerre mondiali, ha accompagnato la città in passaggi drammatici, in momenti di confronto, contrasto e crescita. Continua a leggere i segni dei tempi dal suo “involucro” antico e moderno, riorganizzato per progressivi ampliamenti e ristrutturazioni secondo un programma di bellezza formativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo