BlackRock Etp Landscape Report di maggio

Etp globali che crollo: - 23 mld di $
L'argento registra afflussi record

Nonostante la flessione, su cui pesa soprattutto l'azionaro globale, gli acquisti sul fixed income salgono a 35,2 miliardi. Argento da record con l'afflusso mensile più grande mai registrato da iShares

«L’ attendismo non funzionareattività contro la crisi»

Nel mese scorso gli afflussi sugli Etp globali sono scesi a 45,8 miliardi di dollari, decisamente in flessione rispetto ai 69 di aprile. Questo è uno dei dati contenuti nel BlackRock Etp Landscape Report di maggio prodotto da iShares, la società del gruppo statunitense dedicata a questo tipo di fondi, che comprende principalmente le categorie Etf e Etn. 

Nonostante la flessione complessiva dei flussi, su cui pesa soprattutto l'azionaro globale, gli acquisti di Etp a reddito fisso sono aumentati raggiungendo i 35,2 miliardi. Il secondo afflusso mensile più alto dell'intera asset class. cala invece l'acquisto di exchange traded products sulle materie prime che si assesta su 10,7 miliardi di dollari. Per questa categoria, aprile era stato il mese dei record con 21 miliardi di afflussi.

Azionario

A maggio, gli afflussi degli Etp azionari sono rimasti invariati con una flessione di ben 79 milioni di dollari. Pesa la fuga degli investitori dai mercati emergenti e dagli Etp azionari europei che, rispettivamente, perdono in dollari americani 9,5 miliardi e 2,6 miliardi. I 12 miliardi complessivi in meno sono compensati dai risultati dei titoli azionari statunitensi (3,8 miliardi) e dai giapponesi (9 miliardi).

I fondi di Tokyo investono prevalentemente sul mercato dell'Asia Pacifico e risultano spinti per metà dagli acquisti anti-Covid della Bank of Japan (la più recente immissione di liquidità ammonta a 30 trilioni di yen). Riguardo alle azioni sui mercati emergenti i deflussi sono stati indiscriminati, con gli investitori che vendono ampie esposizioni sia EM che per singolo paese.

Tra i titoli più ricercatici quelli legati alla tecnologia, settore "esploso" con l'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19. A maggio l'healthcare raccoglie 5,2 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 4,1 di aprile. Scende il deflusso dalla categoria, passando dai   7,3 miliardi di aprile a 4,3 miliardi del mese scorso. I servizi di pubblica utilità e i beni di prima necessità hanno avuto deflussi per un totale di 1,0 miliardi.

iShares sottolinea come il value sia "l'unico fattore che ha ottenuto afflussi a maggio, con 1,1 miliardi in più. I flussi del segmento sono rimasti stabili per poi passare a uno sprint nell'ultima settimana del mese, che ha coinciso con una ripresa della fiducia nei loro confronti da parte del mercato.

Obbligazionario

Parliamo di fixed income. Gli afflussi sul mercato del credito continuano anche a maggio a guidare gli acquisti, anche se in calo rispetto ai livelli record di aprile. Gli afflussi nell'investment grade scendono leggermente a 12,3 miliardi, mentre l'high yield registra ben 7,7 miliardi.

Sebbene la stragrande maggioranza degli afflussi di HY si focalizzi ancora sui prodotti quotati negli Stati Uniti, segnali positivi arrivano anche dagli acquisti di HY quotati nell'Emea, con 1,5 miliardi di dollari di afflussi (+1,1 miliardi rispetto a aprile, mese in cui la categoria ha ripreso fiato dopo i 5,2 miliardi persi tra febbraio e marzo.

Gli investitori in Etp Emea mostrano per il secondo mese consecutivo di preferire l'Eurozona e gli investment grade statunitensi in egual misura. Gli investitori in Etp quotati negli Stati Uniti, d'altra parte, hanno mostrato una maggiore propensione interna con la stragrande maggioranza del denaro investito nel credito Usa, con piccoli afflussi anche in esposizioni globali. 

Gli afflussi in materie prime arrancano e scendono rispetto al record dei 21,4 miliardi di aprile. Per le commodity maggio si chiude con 10,7 miliardi, principalmente a causa di un significativo calo dell'interesse negli Etp sul greggio, che passa dagli 11,4 miliardi di aprile a soli 0,9 miliardi di afflussi.

Quel pò di capitale che sono riuscite ad attrarre, le materie prime lo devono ai metalli preziosi. I flussi sull'oro scendono leggermente a 7,7 miliardi, con la maggior parte degli acquisti concentrati negli Etp quotati negli Stati Uniti. Sebbene gli afflussi nei prodotti Emea salgano a 2,2 miliardi. Gli afflussi sull'argento sono stati pari a 1,2 miliardi a maggio, triplicando il risultato rispetto al mese precedente, segnando l'afflusso mensile più grande mai registrato. Gli afflussi sono stati in gran parte in Etp quotati negli Usa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo